Al Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi”, la conclusione del progetto “Il mare che vogliamo” di Marecamp

Lo scorso, 17 maggio, in concomitanza alla giornata Europea del Mare, in programma a Lisbona, presso l’Aula Magna dell’I.S.I.S. Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi” di Catania, l’associazione Marecamp, già promotrice del proprio “European Maritime Day”, in coincidenza della Giornata Nazionale del Mare, lo scorso 11 aprile a Catania (iniziativa valsa l’inserimento all’interno dell’Atlante europeo dei mari), ha proiettato un video racconto riguardante il progetto “Il Mare che Vogliamo: pulito, biodiverso e protetto”, alla presenza del Dirigente Scolastico del suddetto Istituto Nautico, Brigida Morsellino, dei suoi studenti e di tre rappresentanti delle Scuole Secondarie di Primo Grado ch hanno partecipato al concorso: le professoresse Grasso (istituto “G. Verga” di Vizzini) e Giannetta (“Convitto M. Cutelli” di Catania) e il professore Placido Calì (“L. Castiglione”, di Bronte). È intervenuta anche Gisella Privitera (Coop Alleanza 3.0, finanziatrice dell’iniziativa attraverso la campagna “Io sì”), componente della giuria che ha assegnato il primo premio alla I E dell’istituto “L. Castiglione” di Bronte, autrice dell’opera “In un tunnel di plastica”.

Attraverso il filmato, Marecamp ha ribadito l’importanza del ruolo dei giovani nella tutela del mare e insieme alla preside Morsellino (che ha omaggiato l’associazione con una targa ricordo), ha espresso la propria volontà di riproporre il medesimo evento anche negli anni a venire, nel segno della continuità.

«Il progetto, ha consentito di avvicinare i ragazzi al mare e assume un’importanza ancor maggiore nell’ottica della contemporanea giornata Europea del mare, tenutasi a Lisbona», la chiosa di Clara Monaco, Responsabile Scientifico di Marecamp.

© Riproduzione Riservata
banner telegram

Potrebbero interessarti anche...