Home / Aree protette / Area Marina Protetta di Capo Milazzo: da oggi ritorna fruibile ai diportisti

Area Marina Protetta di Capo Milazzo: da oggi ritorna fruibile ai diportisti

Da oggi, lunedì 12 agosto, l’Area Marina Protetta di “Capo Milazzo” ritorna fruibile ai diportisti. Il via libera del Ministero dell’Ambiente che ha approvato il disciplinare provvisorio delle attività consentite nell’Amp, deliberato giovedì sera dal Cda del Consorzio che gestisce l’Amp presieduto da Giovanni Mangano, già esperto del Comune di Milazzo anche in materia di Area Marina Protetta. Ora si rimane in attesa del Regolamento di esecuzione e di organizzazione previsto nel decreto istitutivo dell’Amp.

Il Disciplinare prevede due zone di ancoraggio a Capo Milazzo e la riapertura alla piccola pesca artigianale dei residenti, alla pesca professionale e a tutte le attività legate alla subacquea. Grazie a questa regolamentazione, che resterà in vigore sino al 31 dicembre 2019, vengono garantite in via transitoria delle attività. 

Gli altri componenti del Consorzio che gestisce l’area Marina Protetta di “Capo Milazzo” sono la biologa marina Simona Ratti, l’ex direttore del Parco dei Nebrodi Massimo Geraci, la docente dell’Università degli Studi di Messina Nunzia Carla Spanò e Fabio Galluzzo dell’associazione Marevivo.

Un altro paradiso che verrà preservato anche grazie alla sinergia tra Marevivo, Comune di Milazzo e Università degli Studi di Messina che vede coinvolti biologi, naturalisti, geologi ed esperti di conservazione ambientale per la protezione di questa nuova realtà di particolare pregio ambientale e paesaggistico.

 

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.