Home / Archivio per Categoria “Ambiente”

Archivi

Tutela del mare, gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Agrigento Centro a lezione dalla Guardia Costiera

Un’esperienza di grande valenza educativa che proseguirà attraverso nuovi percorsi formativi in altri istituti del territorio. Parliamo del progetto attivato dal protocollo d’intesa tra MIUR, Ministero dell’Ambiente, il Comando delle Capitanerie di Porto e l’Istituto Comprensivo di Agrigento Centro, che ha sensibilizzato gli studenti alla tutela ambientale del mare. Il progetto, finalizzato a promuovere l’educazione ambientale, e del mare in particolare, quali strumenti atti a stimolare negli alunni comportamenti virtuosi, si è articolato in due fasi: la prima parte del progetto è stata caratterizzata da una parte teorica con l’ausilio di video che ha spigato la modalità attraverso cui la Guardia Costiera effettua l’attività di soccorso della vita umana in mare. Nella seconda parte, gli studenti sono andati nella sede della Capitaneria di Porto Empedocle…

Mutamenti climatici, rischio inondazione 163 coste del Mediterraneo per l’aumento del livello del mare

Pianure costiere, come l’area della laguna di Venezia, le Cinque Terre, le spiagge di Lipari, siti Unesco, entro fine secolo potrebbero sparire o subire pesanti inondazioni. In generale, una superficie costiera di circa 5,5 milioni di campi di calcio relativa a 163 aree del Mediterraneo, tra cui alcuni siti Unesco, è a rischio per l’aumento del livello dei mari indotto dai mutamenti climatici. Sono le conclusioni del progetto SaveMedCoasts, illustrate nella conferenza finale ‘Scenari di aumento del livello marino lungo le coste del Mediterraneo’, che si è svolta a Roma all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Secondo uno studio basato sui dati del comitato Onu per i cambiamenti climatici, l’Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change), riadattati per un mare chiuso come il Mediterraneo, e…

Ambiente: la Carta di Roma per le isole minori del Mediterraneo

Creare un’area omogenea di sviluppo delle isole del mediterraneo, favorire la loro cooperazione finalizzata ad agevolare l’accesso ai fondi europei, far pesare di più nelle scelte della Ue le necessità dello ‘Stato delle isole europee’ che conta 25 milioni abitanti e circa 2500 isole. Sono gli obiettivi della Carta di Roma promossa dall’Associazione Nazionale Comuni Isole Minori (Ancim) e Greening the Islands. La Carta delle isole minori è stata lanciata in occasione della terza conferenza nazionale di Greening the Islands che accende i riflettori sullo sviluppo ‘green’ di questi territori. A partire dal turismo sostenibile, considerato come la leva per il rilancio delle isole con effetti positivi sullo sviluppo economico, sociale e ambientale. Secondo i dati rilevati dall’Observatory on Tourism for Islands Economy, se opportunamente…

Mediterraneo: spiagge e dune a rischio per l’aumento di anidride carbonica

L’aumento di emissioni di anidride carbonica in atmosfera potrebbero modificare l’aspetto di dune e spiagge incrementando l’effetto di erosione costiera e il rischio inondazioni. A lanciare l’allarme è uno studio sugli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ias) di Oristano, svolto in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari Venezia. Spiagge e dune costituiscono due componenti, distinti ma strettamente interdipendenti, dello stesso ecosistema. Si tratta di ambienti dinamici e in continua evoluzione a causa di fattori come il vento, le onde, l’apporto sedimentario e le attività umane. Ognuno di questi elementi è in grado di influire sull’equilibrio del sistema e dunque sull’estensione degli habitat dunali e delle spiagge. In particolare, le dune costituiscono un tipico elemento morfologico del sistema spiaggia-pianura costiera….

Plastiche usa e getta, Costa: “A gennaio legge salva mare”

“Ho già depositato in Consiglio dei Ministri la legge ‘Salva Mare’, per salvare il mare dalle plastiche usa e getta. Suppongo ragionevolmente che da gennaio verrà incardinata in parlamento. La legge prevede di anticipare la direttiva europea, dando una certa gradualità perché dobbiamo considerare che ci sono delle aziende significative che non devono soffrire e devono avere il tempo tecnico, come prevede la direttiva, di passare da una produzione ad un altro meccanismo di produzione.  L’importante è avviarsi su questo meccanismo virtuoso”. Lo ha detto a Sky TG24 il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa commentando la direttiva europea sulla plastica monouso. “Lo Stato – ha continuato Costa – si metterà a fianco di chi dovrà sostenere delle spese…

WWF lancia progetto per salvare gli squali nel Mediterraneo

Gli squali sono sopravvissuti alle ere geologiche ma oggi sono a rischio per colpa dell’uomo, soprattutto nel Mediterraneo. Sebbene si conosca ancora poco sulle loro abitudini, una cosa e’ certa: oltre la meta’ delle 86 specie che popolano il Mare Nostrum, tra squali, razze e chimere, sono a rischio soprattutto perche’ catturate nelle reti a strascico o negli attrezzi da pesca utilizzati per la pesca al tonno o al pesce spada. Si calcola che nel 2015 siano state pescate circa 14.065 tonnellate di squali e razze in Mediterraneo. Il 10-15% dei pesci catturati dai palangari (lunghissime lenze con centinaia di ami) destinati al pesce spada e tonno sono purtroppo squali pelagici. Il Mediterraneo quindi si conferma come uno dei luoghi piu’ pericolosi al mondo per…

Eolie: recuperate 4 tonnellate di reti, diventeranno collezioni da passerella

Una rete da pesca di oltre due tonnellate, persa oltre dieci anni fa durante una tempesta, insieme con altre reti per un peso totale di oltre 4 tonnellate, che erano abbandonate nel mare al largo delle isole Eolie, sono state recuperate tra il 6 e l’8 ottobre da un team di subacquei volontari della no profit Healty Seas. Le reti saranno ripulite e combinate con altri materiali di scarto in nylon, trasformate e rigenerate da Acquafil in nylon Econyl, filo infinitamente rigenerabile e utilizzato nelle collezioni di grandi marchi di moda. Healthy Seas – l’iniziativa al centro della missione di recupero di reti da pesca “fantasma”, organizzata in cooperazione con Aeolian Islands Preservation Fund, Blue Marine Foundation e Ghost Fishing Foundation – ha riunito i…

Al via il Concorso per artisti “Marine Litter Art II edizione” di Marevivo

Ha preso il via presso l’Oasi Marevivo la seconda edizione di Marine litter art. Venti giovanissimi affiancati da cinque tutor senior alle prese con la creazione di opere con i rifiuti che oggi raccoglieranno presso la Foce del Fiume Platani. Una settimana impegnativa all’insegna dell’arte, natura ed ecologia. Il concorso ideato dall’Associazione Ambientalista Marevivo come strumento di sensibilizzazione per fronteggiare la grande emergenza del nostro mare: l’inquinamento provocato dall’abbandono dei rifiuti. La Trash Art scelta come arte del recupero di oggetti quotidiani destinati alla discarica ed utilizzata come veicolo di un messaggio che vuole fare emergere l’attenzione su un problema di grandi dimensioni e nel contempo sollecitare l’estro e il talento degli artisti partecipanti ad esprimersi in modo originale e strategico per il raggiungimento degli obiettivi…

Palermo: successo per “IoSonoPlasticFree” all’Arenella

Si sono presentati in piu’ di 150, provenienti da tutta la provincia di Palermo, per partecipare a #IoSonoPlasticFree, l’evento nazionale di sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento delle spiagge e del mare dovuto all’uso e al cattivo smaltimento della plastica monouso organizzato dal MoVimento 5 Stelle. Alla tappa palermitana hanno preso parte i parlamentari nazionali M5S, Roberta Alaimo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Giorgio Trizzino e Adriano Varrica, insieme ai deputati regionali, ai consiglieri comunali e di circoscrizione. Alle 11.00 e’ scattato il flashmob sulla spiaggia dell’Arenella: le oltre 150 persone che si erano mischiate ai bagnanti si sono alzate dal proprio telo da mare e, insieme ai portavoce del MoVimento 5 Stelle, hanno proposto in cambio di sacchetti, bottiglie e bicchieri di plastica, delle soluzioni alternative come sacchetti in cotone,…

Trapani: Tartarughe Caretta Caretta tra i bagnanti di una spiaggia

Sorpresa per i bagnanti della spiaggia del comune di Erice. Increduli alcuni ospiti della struttura ricettiva “Baia dei Mulini” infatti hanno assistito all’uscita dal nido di 10 tartarughini della specie Caretta Caretta. I bagnanti hanno segnalato la “strana” presenza alle Guardie WWF del Nucleo di Trapani che hanno a loro volta allertato la “Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco” gestita dalla stessa associazione.

1 2 3 4