Home / Archivio per Categoria “Ambiente”

Archivi

WWF lancia progetto per salvare gli squali nel Mediterraneo

Gli squali sono sopravvissuti alle ere geologiche ma oggi sono a rischio per colpa dell’uomo, soprattutto nel Mediterraneo. Sebbene si conosca ancora poco sulle loro abitudini, una cosa e’ certa: oltre la meta’ delle 86 specie che popolano il Mare Nostrum, tra squali, razze e chimere, sono a rischio soprattutto perche’ catturate nelle reti a strascico o negli attrezzi da pesca utilizzati per la pesca al tonno o al pesce spada. Si calcola che nel 2015 siano state pescate circa 14.065 tonnellate di squali e razze in Mediterraneo. Il 10-15% dei pesci catturati dai palangari (lunghissime lenze con centinaia di ami) destinati al pesce spada e tonno sono purtroppo squali pelagici. Il Mediterraneo quindi si conferma come uno dei luoghi piu’ pericolosi al mondo per…

Eolie: recuperate 4 tonnellate di reti, diventeranno collezioni da passerella

Una rete da pesca di oltre due tonnellate, persa oltre dieci anni fa durante una tempesta, insieme con altre reti per un peso totale di oltre 4 tonnellate, che erano abbandonate nel mare al largo delle isole Eolie, sono state recuperate tra il 6 e l’8 ottobre da un team di subacquei volontari della no profit Healty Seas. Le reti saranno ripulite e combinate con altri materiali di scarto in nylon, trasformate e rigenerate da Acquafil in nylon Econyl, filo infinitamente rigenerabile e utilizzato nelle collezioni di grandi marchi di moda. Healthy Seas – l’iniziativa al centro della missione di recupero di reti da pesca “fantasma”, organizzata in cooperazione con Aeolian Islands Preservation Fund, Blue Marine Foundation e Ghost Fishing Foundation – ha riunito i…

Al via il Concorso per artisti “Marine Litter Art II edizione” di Marevivo

Ha preso il via presso l’Oasi Marevivo la seconda edizione di Marine litter art. Venti giovanissimi affiancati da cinque tutor senior alle prese con la creazione di opere con i rifiuti che oggi raccoglieranno presso la Foce del Fiume Platani. Una settimana impegnativa all’insegna dell’arte, natura ed ecologia. Il concorso ideato dall’Associazione Ambientalista Marevivo come strumento di sensibilizzazione per fronteggiare la grande emergenza del nostro mare: l’inquinamento provocato dall’abbandono dei rifiuti. La Trash Art scelta come arte del recupero di oggetti quotidiani destinati alla discarica ed utilizzata come veicolo di un messaggio che vuole fare emergere l’attenzione su un problema di grandi dimensioni e nel contempo sollecitare l’estro e il talento degli artisti partecipanti ad esprimersi in modo originale e strategico per il raggiungimento degli obiettivi…

Palermo: successo per “IoSonoPlasticFree” all’Arenella

Si sono presentati in piu’ di 150, provenienti da tutta la provincia di Palermo, per partecipare a #IoSonoPlasticFree, l’evento nazionale di sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento delle spiagge e del mare dovuto all’uso e al cattivo smaltimento della plastica monouso organizzato dal MoVimento 5 Stelle. Alla tappa palermitana hanno preso parte i parlamentari nazionali M5S, Roberta Alaimo, Steni Di Piazza, Valentina D’Orso, Giorgio Trizzino e Adriano Varrica, insieme ai deputati regionali, ai consiglieri comunali e di circoscrizione. Alle 11.00 e’ scattato il flashmob sulla spiaggia dell’Arenella: le oltre 150 persone che si erano mischiate ai bagnanti si sono alzate dal proprio telo da mare e, insieme ai portavoce del MoVimento 5 Stelle, hanno proposto in cambio di sacchetti, bottiglie e bicchieri di plastica, delle soluzioni alternative come sacchetti in cotone,…

Trapani: Tartarughe Caretta Caretta tra i bagnanti di una spiaggia

Sorpresa per i bagnanti della spiaggia del comune di Erice. Increduli alcuni ospiti della struttura ricettiva “Baia dei Mulini” infatti hanno assistito all’uscita dal nido di 10 tartarughini della specie Caretta Caretta. I bagnanti hanno segnalato la “strana” presenza alle Guardie WWF del Nucleo di Trapani che hanno a loro volta allertato la “Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco” gestita dalla stessa associazione.

Palermo Ugl: “Borgate marinare abbandonate ad incuria totale”

“La borgata di Partanna Mondello questa notte sommersa da un mare di acqua a causa della pioggia torrenziale, si registrano danni alle case per gli allagamenti continui”. A denunciarlo e’ l’Associazione Aiace di Palermo che chiede per conto degli abitanti al sindaco di Palermo Leoluca Orlando, “che fine hanno fatto i progetti per la raccolta delle acque reflue, del secondo canalone, della pulizia del ferro di cavallo, la valvola di sicurezza del depuratore di via dell’ Olimpo, e tutte quelle opere che necessitano affinche’ Partanna Mondello, Mondello, e Valdesi possano resistere a tali catastrofi meteorologiche”. Per Filippo Virzi’, Portavoce dell’ Ugl di Palermo, “le borgate marinare di Partanna Mondello, Mondello, e Valdesi sono abbandonate all’incuria totale, invitiamo il sindaco Orlando a fare un sopralluogo per verificare personalmente i danni provocati…

Triscina: ordigno bellico in mare, vietate attività nella zona

La Guardia costiera di Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, ha emanato una ordinanza circa la presenza circa la presenza di un presunto ordigno bellico in localita’ Triscina (Comune di Castelvetrano), a circa 70 mt dalla battigia nelle acque antistanti la strada numero 73. Con l’ordinanza la Capitaneria vieta (con decorrenza immediata e fino alla fine delle attivita’) la balneazione, il transito, la sosta, l’ancoraggio, la pesca (anche subacquea) e l’esercizio di qualsiasi altra attivita’ marittima nello specchio acqueo ricadente entro il raggio di 250 metri dal punto. Il Comune di Castelvetrano – si legge nella ordinanza – avra’ cura di provvedere all’installazione ed al mantenimento sul tratto di arenile retrostante di cartelli monitori e di porre in essere idonee misure interdittive atte ad…

Pesca, 7 bandi e 11.5 milioni di euro per promuovere il settore in Sicilia

pesca pescatori

Dalla pescaturismo all’ammodernamento delle barche, dalla riduzione dell’impatto ambientale alla tutela della salute e della sicurezza dei pescatori, dalla trasformazione alla commercializzazione dei prodotti ittici. Sono questi gli obiettivi principali della strategia messa in atto dal Dipartimento pesca mediterranea dell’Assessorato all’agricoltura della Regione Siciliana per promuovere il settore della pesca e della marineria nell’Isola, attraverso la concessione di contributi e finanziamenti. Gli interventi rientrano nell’ambito del Po FEAMP 2014-2020 (Programma operativo Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) dedicato alla realizzazione della Strategia Europa 2020 e all’attuazione della Politica Comune della Pesca (PCP). Ecco di seguito i 7 bandi pubblicati con l’indicazione dei beneficiari, le rispettive dotazioni finanziarie e le scadenze per la presentazione delle istanze di partecipazione. Bando 1.30 – Diversificazione: pescaturismo, ittiturimo. Si…

Regione: erosione coste, 48 milioni per il contratto del Sed-Est | Video

Sottoscritto, a Palazzo d’Orleans, il secondo ‘Contratto di costa’ tra il presidente della Regione Siciliana, nella qualità di Commissario del governo nazionale contro il dissesto idrogeologico, Nello Musumeci, e i sindaci dei dodici Comuni che vanno da Siracusa a Vittoria. Il contratto, denominato ‘Sud-Orientale’, comprende: Siracusa, Avola, Noto, Pachino, Porto Palo di Capo Passero, Ispica, Pozzallo, Modica, Scicli, Ragusa, San Croce Camerina e Vittoria, per uno sviluppo di circa centocinquanta chilometri. Dopo il successo registrato per la stipula del primo ‘Contratto di costa’ – che ha coinvolto quattordici Centri costieri della zona tirrenica Messinese, da Tusa a Brolo – è toccato adesso al litorale meridionale del Sud-Est siciliano, a cavallo delle Province di Siracusa e Ragusa, essere oggetto di un’attività di concertazione per la pianificazione…

Lampedusa: nidificazione tartaruga marina in spiaggia Guitgia

nido tartaruga caretta lampedusa

In seguito alla segnalazione del Carabinieri il personale della Riserva Naturale “Isola di Lampedusa” gestita da Legambiente Sicilia ha accertato la prima deposizione di Caretta caretta sulla spiaggia della Guitgia di Lampedusa. Terminata la deposizione, la femmina di tartaruga ha fatto ritorno in mare ed il personale della Riserva ha provveduto immediatamente a recintare e segnalare il nido, al fine di proteggerlo sino alla schiusa, che avverra’ tra circa 2 mesi. E’ stato inoltre accertato che la femmina che ha deposto e’ la stessa che aveva nidificato nel 2016 a Cala Croce ed era stata marcata dal personale della Riserva.

1 2 3