Home / Archivio per Categoria “Apnea”

Archivi

Apnea: la cagliaritana Chiara Obino terza in Honduras alla Caribbean Cup

Nuova impresa della campionessa cagliaritana di apnea Chiara Obino che a Roatan, in Honduras, è arrivata terza alla Caribbean Cup, gara internazionale che precede il campionato del mondo. L’atleta sarda è salita sul podio grazie a un tuffo di 100 metri di profondità con la monopinna nella gara vinta da un’altra italiana, Alessia Zecchini che ha anche stabilito il nuovo record del mondo con 112 metri. Al secondo posto si è piazzata la slovena Alenka Artnik, scesa a 111 metri. Lo scorso mercoledì 7 agosto sono iniziati  i mondiali di apnea, maschili e femminili, in assetto costante che si concluderanno oggi, domenica 11, in assetto costante in free immersion (si scende e si risale tirandosi a braccia sul cavo).

Apnea dinamica, a Milazzo Alessia Zecchini batte il record di Katarina Zubcic

Lo scorso 6 aprile, in occasione della gara di qualificazione nazionale di apnea indoor denominata “7^ DugonCup”, in corso di svolgimento a Milazzo (ME), presso la locale piscina comunale, Alessia Zecchini, con la formidabile distanza di 193,01 metri, ha realizzato il nuovo Record Mondiale CMAS di Apnea Dinamica senza Attrezzi in vasca da 25 metri. Il precedente record, pari a 175,00 metri, apparteneva alla croata Katarina Zubcic, che lo aveva conseguito a Zagabria, in Croazia, il 15 Novembre 2013. Grazie a questa ennesima impresa, la pluricampionessa romana ha così arricchito il suo già nutritissimo curriculum con un ulteriore record mondiale, che, tra l’altro, non è soltanto CMAS, ma anche AIDA. A certificare la prestazione della Zecchini, regolarmente sottopostasi a controllo antidoping al termine della prova, è…

Un ricordo dell’apneista francese Jacques Mayol: “l’uomo delfino”

Jacques Mayol che molti ricordano per i record ottenuti in apnea e le avvincenti sfide con Enzo Maiorca, oggi avrebbe compiuto 92 anni. Nato da una famiglia benestante a Shanghai il 1º aprile 1927, secondogenito di un architetto francese. Nel 1966 alle Bahamas incontra l’apneista siciliano Enzo Maiorca, detentore del record di immersione profonda e glielo sottrae, raggiungendo i 60 metri. Nel 1973 Mayol si trova all’Isola d’Elba dove batte il precedente record di Maiorca superandolo di 5 metri con un’immersione a -85. Da qui nasce un grande amore per l’isola toscana, tanto che decide di stabilire la sua residenza a Calone nel comune di Capoliveri. Proprio in questo contesto effettua anche una decina di immersioni sperimentali, durante le quali porta il battito cardiaco a…

A due anni dalla morte di Enzo Maiorca, il ricordo del “signore degli abissi” e recordman di immersioni in apnea

Sono trascorsi due anni, da quando, il 13 novembre 2016, Enzo Maiorca, il “signore degli abissi” ha lasciato la vita terrena. Aveva 85 anni ed è stato l’orgoglio di una Sicilia in cerca di riscatto sociale, sempre relegata nelle ultime posizioni dalle statistiche socioeconomiche ma prima nel mondo nell’ambito dell’apnea grazie ad uno dei suoi figli che ha contribuito a farla conoscere ed apprezzare nel mondo. Maiorca, dal 1960 fu l’artefice di ripetuti primati del mondo di profondità raggiunta in apnea ad assetto variabile. Il primo (-45 metri) strappato al brasiliano Santarelli e poi una serie di altri, fino al 1976. Sono in molti a ricordare la competizione negli anni ‘60 e ‘70 con l’altro grande sub francese Jacques Mayol (poi morto suicida nel 2001)….

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.