Home / Archivio per Categoria “Pesca”

Archivi

Dopo dodici anni torna in attività la Tonnara di Favignana

Dopo dodici anni si torna a pescare il tonno a Favignana. Il via libera grazie al decreto sulla Campagna di pesca del tonno rosso 2019 emanato dal Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo che assegna alla Tonnara dell’isola una quota indivisa di 84,69 tonnellate. Favignana così si riappropria della sua principale tradizione legata al mare, rilanciando le opportunità di lavoro per molti giovani dell’isola e dell’indotto, coniugando l’attività imprenditoriale del pescato a quella prettamente turistica. L’azienda Nino Castiglione srl (235 dipendenti), primo produttore italiano di tonno in scatola a private label (oltre 100 milioni scatolette prodotte annualmente) che ha acquisito il famosissimo marchio Florio, ha vinto la scommessa di far rivivere alle tonnare l’emozione della pesca del tonno. Il più importante e moderno…

Pesca, la Camera all’unanimità pone fine alle sanzioni vessatorie per il comparto ittico

Via libera della Commissione Agricoltura della Camera (che ha votato unanimemente) alla riforma del sistema sanzionatorio della pesca. È stato riequilibrato finalmente il rapporto fra precetto e sanzione, garantendo l’impegno contro la pesca illegale senza però criminalizzare i pescatori. La depenalizzazione di una serie di illeciti, operata a suo tempo dalla Legge 28 luglio 2016 n. 154, in fase applicativa ha infatti evidenziato un’insostenibile sproporzione tra la sanzione e l’illecito commesso. Ad esempio, in caso di detenzione, sbarco e trasbordo di esemplari di specie ittiche di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione, la sanzione è stata riarticolata in cinque (al posto delle attuali quattro) fasce variabili proporzionalmente alla quantità di pescato in violazione della norma. Con questo intervento si centra quindi…

La custodia degli oggetti del mare per far rivivere gli antichi mestieri

Guarda la videointervista in alto   Nel corso di Travelexpo Michelangelo Balistreri, fondatore insieme al fratello Girolamo del Museo dell’Acciuga e delle Arti Marinare di Aspra, ha evidenziato, anche attraverso sue poesie accompagnate dalla chitarra, l’importanza della custodia degli oggetti del mare per far rivivere gli antichi mestieri e sapori. La storia delle acciughe e dei salatori della Sicilia, ovvero dei pescatori suscita ancora oggi molta emozione. Come ha suscitato una profonda commozione, tra i presenti, la poesia che Balistreri ha dedicato a Sebastiano Tusa tragicamente scomparso in un disastro aereo.  

Bandiera: “Il disegno di legge Pesca mediterranea adesso approderà in Aula”

 Guarda la videointervista in alto   Il via libera da parte della Commissione Attività produttive dell’Ars al disegno di legge Pesca mediterranea che adesso approderà in Aula, dopo un vuoto normativo durato circa 20 anni, la costituzione del registro identitario della pesca mediterranea e dei borghi marinari, il cui obiettivo è quello di identificare, documentare e classificare i saperi e le conoscenze marinare al fine di salvaguardarle dal rischio d’estinzione, il pescaturismo, la vendita diretta dei prodotti ittici, la strada del tonno e delle tonnare, il passaggio dalla politica di rottamazione delle barche alle politiche di sostegno che favoriscono l’incremento delle flotte e il ricambio generazionale, la tonnara di Favignana e il Muso dell’Acciuga di Aspra nell’ambito del Turismo azzurro, l’inserimento del pesce azzurro nelle mense…

Presentato dalle “Donne di Mare” il progetto pilota per un fish food di strada

Il piccolo pesce sotto taglia destinato allo sbarco che resta troppo spesso nelle reti dei pescatori non sarà più necessariamente gettato via, alimentando il fenomeno dello spreco alimentare e dei così detti rigetti in mare. Una nuova norma in vigore da gennaio consente infatti di riutilizzarlo a beneficio delle famiglie degli armatori nella misura del 5%, aggiungendolo ad altre specie sufficienti ad avviare un’attività imprenditoriale a livello familiare. Un’idea intelligente che coinvolge anche le donne e le famiglie attorno al mestiere tradizionale della pesca, verso una nuova sostenibilità dei processi. Un foof track mobile dedicato al pesce sul modello di quelli già visti in Expo a Milano, è stato inserito nella graduatoria definitiva della misura 1.42 del Feamp, Fondo Europeo della Pesca, a beneficio  dell’armatore…

La Federazione del Mare al Parlamento dell’Unione europea

E’ stata Laurence Martin, vicesegretario generale della Federazione del Mare, a rappresentare l’Italia, che al momento detiene anche la vicepresidenza dell’ENMC (European Network of Maritime Clusters), in occasione della conferenza “Future for Ocean Governance and Blue Growth”, organizzata con la partecipazione delle principali istituzioni marittime dal deputato europeo portoghese José Inácio Faria, della commissione Ambiente. Martin ha ricordato che l’economia blu dell’UE sta crescendo costantemente e che, con un fatturato di oltre 560 miliardi di euro, crea posti di lavoro per quasi 3,5 milioni di persone. “L”Europa è una grande potenza marittima: il 90% del commercio internazionale, l’80% del commercio estero dell’UE e il 40% del commercio interno dell’UE utilizzano la navigazione. Inoltre, gli armatori europei controllano quasi il 40% della flotta mercantile mondiale e…

Approvato il nuovo Fondo per gli affari marittimi e per la pesca. Bandiera: “Ci saranno più risorse e opportunità”

“Con il nuovo Fondo per gli affari marittimi e per la pesca, che viene incrementato rispetto all’attuale, ci saranno più risorse e opportunità per la pesca artigianale“. Grande soddisfazione dell’assessore all’Agricoltura e Pesca, Edy Bandiera che ha così commentato il voto con cui il Parlamento europeo ha approvato il nuovo Feamp, il fondo Ue per la pescache entrerà in vigore nel 2021 ed avrà una dotazione complessiva di 7,7 miliardi di euro per gli Stati membri. “Accolte le richieste della Regione Siciliana. Più spazio, attenzione e dignità alla pesca artigianale. Nel nuovo Feamp ci saranno molte novità a sostegno della piccola pesca. Finita la deleteria epoca nella quale la UE finanziava la rottamazione delle barche e la definitiva fuoriuscita dei pescatori dall’attività di pesca” aggiunge Bandiera. Tra le nuove…

Pesca nel Mediterraneo occidentale: via libera al primo piano di gestione stock ittici

“Equilibrio tra sostenibilità ambientale e sostenibilità socioeconomica; proteggere habitat sensibili e sostegno alla pesca su piccola scala; necessarie misure tecniche specifiche di conservazione”: i deputati europei hanno approvato giovedì il primo piano di gestione delle opportunità di pesca e di gestione degli stock nel Mediterraneo occidentale per le specie demersali. Il nuovo piano che copre gli stock ittici demersali, come i gamberetti e gli scampi, mira a garantire il loro sfruttamento, pur mantenendone la capacità riproduttiva. Il piano dovrà essere valutato dopo i primi 5 anni e, successivamente, ogni 3 anni. Il testo, già concordato in via informale con i ministri UE, è stato approvato con 461 voti favorevoli, 62 contrari e 101 astensioni. Nel primo anno di attuazione del piano (2020), la capacità di pesca…

Pesca, la Commissione “Attività produttive” dell’Ars approva disegno di legge di riforma

pesca

Il binomio “Sicilia-pesca” diventa sempre più centrale nel dibattito politico e legislativo regionale. L’apposito disegno di legge di riforma predisposto dal governo Musumeci è stato approvato dalla Commissione “Attività produttive” dell’Ars. Un intervento legislativo che arriva dopo 18 anni di silenzio normativo in materia. Le parole d’ordine sono “modernizzare, innovare e valorizzare” le attività degli imprenditori ittici, favorendo la pescaturismo, l’ittiturismo e la vendita diretta. Ma non solo. Il disegno legge che adesso approderà in Aula ha tra le sue finalità anche lo sviluppo di infrastrutture come mercati, porti e luoghi di sbarco, preservando i borghi marinari e sostenendo la cooperazione internazionale e mediterranea. Soddisfazione per l’esito viene espressa dal presidente della Regione Nello Musumeci. «Auspichiamo che l’Aula – evidenzia il governatore – possa approvare…

Marinella di Selinunte, la protesta dei pescatori per il porticciolo insabbiato

I pescatori di Marinella di Selinunte, frazione di Castelvetrano in provincia di Trapani sono scesi in piazza con i giubbotti di salvataggio, imitando così la protesta dei gilet gialli in Francia, per protestare contro l’impraticabilità del porto a causa della presenza di alghe e sabbia che li costringe a non potere uscire più con le proprie imbarcazioni. Purtroppo non è la prima volta che il problema emerge nella sua gravità senza avere una soluzione definitiva. Infatti, da anni il piccolo porticciolo che viene utilizzato per le barche dei pescatori è infestato di posidonia e insabbiato e l’unica zona dove ancora è possibile entrare è proprio l’ingresso del bacino. Negli anni passati non sono serviti ad eliminare il problema i vari interventi tampone, tra cui la realizzazione, nel 2010,…

1 2 3 14

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.