Home / Archivio per Categoria “Pesca” (Page 11)

Archivi

Una road map per una gestione condivisa del Mammellone

Intensa in questi mesi è stata l’attività del Distretto della Pesca e Crescita Blu, attraverso il suo braccio scientifico, l’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo, e nell’ambito del Coordinamento Filiera Ittica Mazara, per rafforzare la cooperazione transfrontaliera e limitare il contenzioso in atto fra Italia e Tunisia a causa dei continui sequestri di pescherecci siciliani nel cosiddetto “Mammellone” (un’ampia zona, a sud di Lampedusa e a est delle coste della Tunisia e delle Isole Kerkennah, riconosciuta da circa 50 anni, ed istituita bilateralmente nel 1979, da Tunisia e Italia come area protetta di pesca). Negli ultimi mesi infatti si è assistito ad un rinnovato, quanto pericoloso, ricorso alle armi da parte delle Autorità Militari che controllano la zona. L’attività si è articolata in diversi momenti ed…

A che punto è la “Guerra del pesce”? Intervista a Giovanni Tumbiolo

Da circa 50 anni il tratto di mare chiamato “mammellone”, compreso tra le coste meridionali della Sicilia e quelle libiche, è teatro di scontri tra i pescatori siciliani e le autorità militari dei Paesi del Maghreb che hanno alimentato la cosiddetta “Guerra del Pesca”. Un conflitto che si sta faticosamente tentando di risolvere attraverso la diplomazia. Su questo tema abbiamo sentito il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, tra i principali protagonisti della trattativa insieme al Dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Siciliana.

Natale: 950 mln in pesce per le feste (+5%), consigli antitruffa

Circa 950 milioni di euro saranno spesi per acquistare il pesce durante tutte le festività del Natale, con il giorno della vigilia che fa registrare il consumo più elevato dell’anno. E’ quanto stima Coldiretti ImpresaPesca nel sottolineare che si registra un aumento del 5% rispetto allo scorso anno. Sulle tavole è forte la presenza del pesce locale a partire dalle alici e dalle vongole grazie alle condizioni meteorologiche che hanno favorito la pesca con ampia disponibilità nei mercati ittici e un buon rapporto prezzo /qualità. Sogliole, triglie, seppie di produzione nazionali saranno prevalenti ma, sottolinea Coldiretti Impresa pesca, il 62% degli italiani assaggerà il salmone arrivato dall’estero, appena l’11% si permetterà le ostriche e la stessa percentuale il caviale, spesso di produzione nazionale. Per non cadere nelle trappole del…

Natale: più pesce in mercati ittici, da seppie a triglie 

pesce

Abbondanza di pesci, molluschi e crostacei in tutti i mercati ittici in vista delle feste, un periodo in cui tradizionalmente salgono i consumi. E’ quanto registra Federcoopesca-Confcooperative che ha monitorato le principali marinerie italiane, tracciando una sorta di mappatura dell’offerta ittica. Quest’anno la ripresa delle attività di pesca dopo il tradizionale periodo di stop da luglio ad ottobre a seconda delle aree, ha dato ottimi risultati, precisa l’associazione; a questo hanno contribuito anche le buone condizioni meteo che hanno favorito le uscite in mare, registrando più catture rispetto al passato. Nel mercato di Chioggia, ad esempio, confrontando le catture prima e dopo il fermo, la sogliola registra +38,39%, la triglia +664,47% e la seppia oltre il 2000%; rispetto allo stesso periodo del 2016 le seppie totalizzano +57,23%,…

Regione: presentati bandi per giovani pescatori e pesca sostenibile [Video]

Dalla concessione di contributi per i giovani pescatori alla promozione delle specie meno consumate, dal finanziamento dell’acquisto di attrezzature selettive al riconoscimento di un indennizzo ai pescatori che portano a terra i rifiuti pescati. Sono queste alcune delle finalità delle cinque misure FEAMP, Fondo degli Affari Marittimi e della Pesca, presentate questa mattina in occasione del Consiglio Regionale della Pesca, tenutosi nei locali del Dipartimento Pesca Mediterranea, in via degli Emiri, a Palermo. Per l’assessore regionale Edy Bandiera si tratta di “un’inversione di rotta di 180 gradi nei confronti di un settore che stava andando alla deriva a causa delle politiche di questi decenni dell’Unione Europea che hanno annichilito la sopravvivenza della nostra pesca artigianale e della piccola pesca”. La dotazione finanziaria disponibile è di 16 milioni di…

Pesca: cooperative, bene decreto per rossetto e cicirello 

“L’Alleanza delle cooperative italiane esprime grande soddisfazione per la firma del decreto da parte del ministero delle Politiche Agricole che autorizza l’attività di pesca del rossetto e del cicerello nei compartimenti marittimi della Sicilia”. Lo dicono Giovanni Basciano (Agci-Agrital), Nino Accetta (Federcoopesca Confcooperative) e Pino Gullo (Legacoop Agroalimentare). “Si tratta – dicono – di una svolta storica per la pesca nel Mediterraneo che potrà preludere a ulteriori passi per il rilancio dell’importante settore produttivo siciliano. Un percorso lungo fatto di numerosi incontri e sollecitazioni da parte dell’Alleanza delle cooperative che ringrazia per la decisiva collaborazione Dario Cartabellotta, dirigente generale del dipartimento della Pesca Mediterranea, per poter finalmente dire che anche la Sicilia, al pari di altre regioni, ha il proprio Decreto sulle pesche speciali”.

Pesca: Messina (Ugl) “Positivi primi passi assessore Bandiera”

“Apprendiamo con soddisfazione della repentina convocazione della Commissione Consultiva Regionale della Pesca per il prossimo 19 dicembre da parte dell’assessore regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della Pesca mediterranea”. Lo scrive in una nota Giuseppe Messina, segretario reggente dell’Ugl Sicilia. “Il settore della Pesca – aggiunge – necessita’ di quella sensibilita’ che riconosciamo all’assessore al ramo Edy Bandiera ed alla sua storia personale e che era andata smarrita con precedente governo regionale per risolvere alcune gravi criticita’ che hanno mortificato i pescatori e le imprese del comparto”. “Auspichiamo – prosegue il segretario dell’Ugl Sicilia – che in occasione della seduta della Commissione possa pervenire dal Ministero delle risorse agricole il decreto sulle pesche speciali dopo che dipartimento regionale della Pesca ha consegnato per tempo tutta la documentazione necessaria”. “Si tratta di un provvedimento atteso da tempo…

Una “Blue Economic Zone” per superare la “guerra del pesce”

Una “Blue Economic Zone” nel Mediterraneo è la proposta del Distretto della Pesca e Crescita Blu e dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo per superare la cosiddetta “guerra del pesce” che ha provocato negli ultimi 50 anni 3 morti e 27 feriti colpiti dal fuoco di militari di Paesi rivieraschi. Sono stati oltre 300 i pescatori prigionieri e detenuti nelle carceri dei Paesi nord africani di Libia, Tunisia, Egitto ed Algeria. Pesanti sono stati altresì gli oneri pagati per il riscatto degli oltre 150 pescherecci sequestrati, dei quali 6 definitivamente confiscati, cui si aggiunge oggi il Daniela L. un danno economico oltre che sociale, che gli esperti dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo hanno calcolato in oltre 100 milioni di euro. La proposta è stata presentata dal…

L’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo martedì 5 dicembre a Mazara

Martedì 5 dicembre, alle ore 10.30, presso il Complesso Monumentale Filippo Corridoni (via delle Sette Chiese), gentilmente messo a disposizione dal Comune di Mazara del Vallo, si terrà la sessione internazionale dell’Osservatorio della Pesca del Mediterraneo. L’Osservatorio, istituito nel 2006, riconosciuto con L.R. n. 16/2008 e successivamente come Organismo di Ricerca (D.M. 2 dicembre 2016), è il braccio scientifico del Distretto della Pesca e Crescita Blu e supporto della Regione Siciliana per le politiche del mare nei settori dell’innovazione e trasferimento tecnologico, formazione, finanza di distretto ed, appunto, internazionalizzazione. In questa sessione internazionale dell’Osservatorio si affronteranno le tematiche relative al sistema pesca mediterraneo, ed in particolare ai contenziosi in atto fra i Paesi rivieraschi, al fine di trovare soluzioni tecnico-giuridiche e scientifiche ed intese sul piano…

Al via il censimento degli antichi attrezzi della pesca siciliana

Sarà il censimento degli attrezzi della pesca siciliana il prossimo traguardo da raggiungere all’interno del più grande progetto che mira alla valorizzazione dell’identità del pescato regionale. Il progetto “Cambio di Rotta” (DDG 244/Pesca del 25 luglio 2017) non si ferma: si è iniziato con la stesura di un “Registro identitario della pesca del Mediterraneo e dei borghi marinari” ed un opuscolo su “Le bottarghe. Eccellenze mediterranee” per arrivare ad un accordo con il Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e forestali dell’Ateneo palermitano. In merito a quest’ultimo, gli studenti universitari coinvolti, assieme ai loro docenti e tutor, lo scorso mese hanno presentato i risultati raggiunti durante il loro tour tra persone e luoghi della Sicilia del pesce (imprese, borghi, musei, tonnare): per far incontrare ricerca scientifica ed impresa in un dialogo/confronto al fine di individuare nuove…

1 9 10 11 12 13

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.