Home / Archivio per Categoria “Porti”

Archivi

L’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Orientale punta sul porto di Augusta per la realizzazione di un deposito GNL 

Il gas naturale liquefatto è leva competitiva per il sistema industriale e logistico della Sicilia Orientale e di tutto il Sud Italia. Questo il tema del dibattito che si è tenuto presso la sede di Confindustria Siracusa, con un panel di esperti internazionali e di autorità. L’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Orientale ha infatti recentemente pubblicato un avviso esplorativo di manifestazione di interesse per la realizzazione e la gestione di un deposito GNL nel porto di Augusta. Il progetto consentirà allo scalo siciliano di diventare il sito “core” della rete italiana di distribuzione e gestione di impianti di stoccaggio GNL, prevista dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Inoltre, grazie alla realizzazione del deposito, l’Autorità di Sistema Portuale potrà aderire alle indicazioni…

Mazara del Vallo, via libera ai lavori di dragaggio del porto canale e della foce del fiume Màzaro

Potranno partire a breve i lavori di dragaggio del porto canale e della foce del fiume Màzaro di Mazara del Vallo, la cui esondazione, lo scorso novembre, ha avuto pesanti ripercussioni sul centro abitato della cittadina del Trapanese. Nel corso della nuova riunione del tavolo tecnico convocato a palazzo d’Orleans dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, e i cui lavori sono stati coordinati dal direttore dell’Ufficio contro il dissesto idrogeologico Maurizio Croce, è stata individuata l’area dove depositare, per un periodo non superiore a sei mesi, il materiale fangoso – circa sessantamila metri cubi – prelevato dal fondale. L’indicazione è arrivata dall’amministrazione comunale mazarese, rappresentata all’incontro dal vice sindaco Silvano Bonanno. Si tratta di un sito già utilizzato in passato per lo stoccaggio di…

Porti: via libera a secondo approdo turistico a Salina

Via libera al secondo porto turistico di Salina, nelle isole Eolie. Il sindaco di Leni Riccardo Gullo (uno dei tre Comuni) lo ha ottenuto nel corso di una riunione che si è tenuta a Palermo alla Regione, presso la commissione dei lavori pubblici. La darsena che sorgerà nella rada di Rinella potrà ospitare circa 200 yacht. Prevista una spesa di oltre 60 milioni di euro. Già 16 milioni di euro per il primo lotto sono in arrivo. Per Salina – dunque – è in arrivo il secondo porto turistico, dopo quello di Santa Marina.

Palermo con Fincantieri ora guarda al polo cantieristico del Mediterraneo: riparazioni, refitting, trasformazioni navali e costruzioni

fincantieri, cantiere navale palermo

L’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia Occidentale (AdSP) e Fincantieri hanno firmato un protocollo d’intesa per il rilancio in piena sintonia del polo della cantieristica navale nel porto di Palermo, alla base del quale vi è l’obiettivo condiviso di permettere al sito siciliano di affermarsi come uno dei più importanti del Mediterraneo. L’accordo, destinato a rivoluzionare l’assetto, anche infrastrutturale oltre che operativo, dell’intero bacino portuale di Palermo, prevede la concentrazione di tutta l’attività cantieristica industriale, attraverso la realizzazione di diverse opere infrastrutturali, fra cui spicca il completamento del bacino di carenaggio da 150.000 tonnellate di portata lorda e la realizzazione di una banchina di 300 metri di lunghezza nell’area nord del porto (Acquasanta). L’AdSP e Fincantieri si adopereranno per trasformare questa intesa in…

Mazara del Vallo, dragaggio del porto canale e della foce del fiume Màzaro: vertice tecnico a Palazzo D’Orleans

Un vertice tecnico, voluto dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, per trovare una soluzione definitiva che consenta di procedere al dragaggio del porto canale e della foce del fiume Màzaro di Mazara del Vallo, la cui esondazione, lo scorso novembre, ha provocato gravi disagi agli abitanti della cittadina trapanese. Ne hanno discusso a palazzo d’Orleans il commissario per il dissesto idrogeologico Maurizio Croce, il dirigente generale del dipartimento della Protezione civile regionale Calogero Foti, il dirigente generale del dipartimento del Territorio e ambiente Beppe Battaglia, il comandante della Capitaneria di porto mazarese Maurizio Ricevuto. Era presente anche il dirigente del Provveditorato per le opere pubbliche in Sicilia e Calabria Giovanni Coppola. Assente il Comune di Mazara del Vallo. Dall’incontro è emerso che per rimuovere in…

Palermo, porticciolo della Bandita: slittano in primavera i lavori di dragaggio

Sarà la Sogemar costruzioni srl, l’unica tra le imprese perdenti ad aver presentato un’offerta valida per dragare il porticciolo della Bandita, dove nell’arco di trent’anni, l’erosione provocata dal mare ha fatto sparire oltre venti metri di arenile, a subentrare all’impresa trapanese Vivai del Sole di Giulia Zizzo, che si era aggiudicata l’appalto da 138mila euro a ottobre del 2017 (l‘opera era stata inserita nel piano annuale delle opere pubbliche del 2017) per poi presentare un piano operativo insufficiente di sicurezza dei lavori. Seguendo il normale iter, senza alcun intoppo, i lavori dovrebbero essere avviati in primavera anche se prima dovranno essere effettuati altri sondaggi sul terreno per valutare la presenza di sostanze inquinanti, perché i carotaggi effettuati negli anni passati avevano evidenziato una presenza di organostannici (OTC)…

Porti green, presentate le linee guida del ministero dell’Ambiente per gli scali italiani

Banchine portuali elettrificate per alimentare dalla rete le navi ormeggiate invece che con i gruppi elettrogeni a gasolio. Depositi di gas naturale nei porti per incentivare la transizione delle navi verso i motori a gas. Mezzi per la movimentazione elettrici o a basso consumo. Efficientamento energetico degli edifici portuali. Sono queste le disposizioni più importanti delle Linee guida del ministero dell’Ambiente per le attività portuali, pubblicate in Gazzetta Ufficiale alla fine di dicembre e presentate stamani a Civitavecchia dal ministro Sergio Costa. Le Linee guida danno le indicazioni alle sedici Autorità portuali italiane su come muoversi sulla strada della decarbonizzazione. Viene incentivata l’installazione di centraline elettriche sulle banchine per alimentare le navi ormeggiate ed evitare che utilizzino i gruppi elettrogeni a gasolio. Le Linee guida…

Porti, presidenza della Iaph: via libera al terzo mandato di Milà

Il board dell’Associazione internazionale dei porti, la Iaph (International association of ports and harbors) ha chiesto “all’unanimità” al presidente Santiago Garcia Milà di restare per un terzo mandato. Lo ha annunciato in un messaggio su youtube lo stesso Milà, che è anche vice managing director dell’Autorità portuale di Barcellona. “Dall’essere storicamente un’organizzazione piuttosto cerimoniale dobbiamo evolverci in un’organizzazione commerciale moderna, che lavora per il bene dei propri membri. Questa è stata una delle ragioni principali della riforma di Iaph iniziata alcuni anni fa” e il lavoro deve proseguire, ha ricordato nel proprio messaggio. Milà ha ricordato alcuni dei principali obiettivi dell’associazione, rinviando sopratutto alla prossima World port conference, organizzata ogni due anni dall’associazione e prevista quest’anno in Cina a Guangzhou (dal 5 all’11 maggio). All’evento…

Dalla Commissione Ue arriva lo stop alle esenzioni fiscali per i porti italiani e spagnoli

La Commissione Ue è scesa in campo contro le esenzioni fiscali di cui beneficiano i porti italiani e spagnoli ritenendo che possano essere considerati come aiuti di Stato e “invitando” le autorità nazionali ad adeguare le rispettive legislazioni in modo che dal primo gennaio del prossimo anno anche loro paghino le imposte sulle società come tutte le altre aziende che realizzano profitti. Per Margrethe Vestager, commissaria responsabile per la concorrenza, “i porti sono infrastrutture essenziali per la crescita economica e lo sviluppo regionale. Per questo le norme Ue sugli aiuti di Stato prevedono che gli Stati membri dispongano di ampi margini di manovra per l’adozione di misure di sostegno e di investimento a favore dei porti”. Ma “al tempo stesso, per garantire condizioni eque di…

L’ammiraglio Gravante è il nuovo segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia occidentale

L’ammiraglio Salvatore Gravante è il nuovo segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del mare della Sicilia occidentale. Dopo 41 anni di servizio ha lasciato il comando della Direzione marittima e del porto di Palermo. Al suo posto è subentrato il capitano di vascello Raffaele Macauda. La notizia è stata pubblicata sull’ultimo numero de l’Avvisatore marittimo con una lunga intervista in cui Gravante precisa di non essersi dimesso dalla Marina ma di avere ottenuto l’aspettativa. Il nuovo segretario generale dell’Adsp parla della necessità di posizionare il porto di Palermo sui mercati internazionali del traffico crocieristico spostando le merci su Termini Imerese. Ma sottolinea come il suo sviluppo non possa prescindere dalla realizzazione di un network della Sicilia occidentale che valorizzi le potenzialità dei singoli scali, anche…

1 2 3 7

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.