Home / Archivio per Categoria “Porti” (Page 3)

Archivi

Portuali, giovedì 13 dicembre sciopero di 24 ore e sit in dei lavoratori dell’Europea Servizi Terminalisti di Termini Imerese

Sono in stato di agitazione e sciopereranno per 24 ore il prossimo 13 dicembre, gli otto lavoratori dello scalo marittimo di Termini Imerese dipendenti della Europea Servizi Terminalistici che si occupa di servizi portuali. Nel corso della stessa giornata, terranno un sit in dalle 9 alle 15 davanti la sede dell’Autorità Portuale del Mare di Sicilia Occidentale all’interno del porto di Palermo.  A proclamare l’astensione da lavoro sono i sindacati di categoria, Filt Cgil e Fit Cisl Sicilia, che contestano un accordo integrativo siglato dall’azienda con un’altra organizzazione sindacale, per gli otto lavoratori di Termini Imerese e i 40 di Catania, in violazione, scrivono “del comma 13 dell’articolo 17 della legge che regola il settore e che prevede un trattamento normativo ed economico minimo che…

Aree portuali. Zes e Zls acceleratori dello sviluppo economico

La nascita di Zone economiche speciali (Zes) e Zone logistiche semplificate (Zls) può svolgere un ruolo importante per accelerare lo sviluppo, creando le condizioni per la crescita delle imprese che operano nelle aree portuali e retroportuali. Su questo sono tutti d’accordo, dai rappresentanti dell’Associazione italiana di diritto marittimo agli armatori alle autorità portuali, che lunedì scorso a Roma si sono confrontati nella tavola rotonda (organizzata da Aidim) su “Il contributo delle Zone economiche speciali e delle Zone logistiche semplificate per il rilancio della competitività del settore portuale e logistico italiano”. Ma essendo per l’Italia una via ancora all’inizio, serve una messa a punto. Per Maurizio D’Amico, segretario generale di Femoza (World Free & Special Economic Zones Federation), Zes, Zls e zone franche possono contribuire anche…

Porti, approvata l’Autorità di sistema dello Stretto: Emendamento passato in Commissione al Senato

“Oggi abbiamo mantenuto un’altra promessa: la sedicesima Autorità di sistema portuale dello Stretto, che comprende Messina, Milazzo, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, si farà”. Lo afferma il M5s annunciando che “l’emendamento che prevede la sua istituzione, è stato approvato dalla Commissione al Senato”. “Ieri sera – spiega la senatrice Barbara Floridia – ha ottenuto il benestare della Commissione e adesso è approdato in Aula. E’ un importante risultato, non solo per Messina, che per lungo tempo ha combattuto con noi, ma anche per Milazzo e per tutta l’intera area dello Stretto che, da questa scelta, uscirà rafforzata per la continuità territoriale e vedrà unite, sotto uno stesso organismo, le coste della Calabria e della Sicilia”. La collega reggina Federica Dieni sottolinea come la nuova…

Pubblicato Bando FEAMP: Un milione e 738 mila euro per migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca siciliani

Pubblicato il Bando FEAMP di attuazione della misura 1.43 “Porti, luoghi di sbarco, sale per la vendita all’asta e ripari di pesca” (DDG di approvazione n. 732/pesca del 26.11.2018). La Misura sostiene investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta, dei siti di sbarco e dei ripari di pesca, inclusi gli investimenti destinati a strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini con l’obiettivo di migliorare la qualità, il controllo e la tracciabilità dei prodotti sbarcati, accrescere l’efficienza energetica, contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro. A questo proposito è stato stabilito di premiare, attraverso i criteri di selezione, le operazioni volte ad attuare, nell’ambito della stessa domanda di…

I porti turistici guardano al futuro: nei prossimi anni previsto l’incremento di barche elettriche

Pontili galleggianti rivestiti con pannelli solari, introduzione di house-boat autosufficienti nei Marina. Si punta sulle tecnologie che possono convertire energia solare in idrogeno da pannelli solari applicati alle barche e trasformare l’idrogeno in energia elettrica per i motori elettrici attraverso “fuel cells”. I gestori dei Marina Resort, i porti turistici, di almeno 40 Paesi al mondo credono nello sviluppo della nautica resort. Lo conferma un sondaggio tra i 400 rappresentanti dei più importanti porti turistici mondiali – riuniti nell’associazione di categoria ICOMIA – partecipanti alla “World Marinas Conference 2018”. Il 70% dei gestori dei porti turistici partecipanti alla conferenza mondiale del settore, svoltasi ad Atene a fine ottobre, ritiene che nei prossimi 10 anni una parte della clientela userà barche a propulsione elettrica. Alla luce di queste previsioni, nei prossimi anni si…

Monti: “Il futuro del porto di Trapani passa dal riordino delle funzioni”

Il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida e il presidente dell’Autorità portuale del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti, hanno incontrato ieri a Trapani, alla presenza dell’assessore regionale alla Attività produttive Mimmo Turano, istituzioni, operatori e concessionari portuali e organizzazioni sindacali per discutere sullo sviluppo strategico dell’area portuale. “Tutte le azioni messe in atto sono mirate allo sviluppo del traffico portuale – ha spiegato Monti – ma per assecondare tale intento è fondamentale il riordino delle varie funzioni portuali evitando ogni forma di interferenza. Ciò significa anche aprire alla città zone del porto precluse, dando visibilità al mare, elemento che connota profondamente Trapani. Il riferimento, in particolare, è alle banchine nord-est del porto, che seguono la banchina ex Sommergibili, oggi occupate da alti muri di recinzione…

Ars, opposizione all’attacco dopo il via libera della Regione alla ricapitalizzazione della “Società interporti siciliani”

Il recente via libera della Regione siciliana alla ricapitalizzazione della “Società interporti siciliani” con 2,5 milioni per salvarla dal baratro del fallimento, ha suscitato la reazione dell’opposizione presente all’Assemblea regionale siciliana. Un’inversione a 360 gradi visto che il precedente governo ne aveva decretato la liquidazione. Oltre a razionalizzare le spese, è stato recuperato un finanziamento di 39 milioni di euro, che rischiava di andare perduto, per completare il Polo intermodale a Catania e progettare e realizzare l’interporto di Termini Imerese, di vitale importanza nell’area occidentale dell’Isola. «L’idea – a detta del presidente Musumeci – è quella di creare un rapporto sinergico tra gli interporti di Palermo e Catania e gli autoporti di Milazzo, Vittoria e Melilli, in un’ottica di trasporto integrato, essendo convinti che la…

Regione siciliana, via libera alla messa in sicurezza di quattro porti dell’Isola

Oltre quattro milioni di euro per mettere in sicurezza i porti di quattro Comuni dell’Isola. Lo ha deciso il governo Musumeci che ha rimodulato le risorse del Fondo di sviluppo e coesione, inserite all’interno del Patto per il Sud, dando priorità a progetti cantierabili, con l’obiettivo di accelerare la spesa delle risorse. «Abbiamo il dovere – sottolinea il presidente della Regione Nello Musumeci – di potenziare le infrastrutturali portuali commerciali e turistiche della Sicilia e di renderle soprattutto direttamente ed efficientemente collegate con il sistema dei trasporti su terra: dal gommato alle ferrovie, agli aerei. E’ un tema di grande e straordinaria attualità sul quale il governo non si farà trovare impreparato». In particolare, la rimodulazione concerne quattro opere, delle quali tre nelle isole minori,…

Porti della Sicilia occidentale: un ottimo 2018. Adesso la riqualificazione

Per l’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale il 2018 è un anno da incorniciare per le crociere con un aumento nel porto di Palermo del 26% rispetto al 2017 e quasi 600 mila crocieristi sbarcati dalle navi delle più prestigiose compagnie. Secondo i dati comunicati oggi a Trieste durante l’ottava edizione dell’ “Italian Cruise Day”, il porto siciliano risale di tre posizioni rispetto allo scorso anno e rientra tra i primi venti scali del Mediterraneo, piazzandosi al 16° posto. Nel corso del 2018 si è registrata la novità positiva di Termini Imerese che ha visto sbarcare un migliaio di crocieristi, e anche Trapani e Porto Empedocle hanno vissuto mesi soddisfacenti aumentando, sotto l’Autority, il loro traffico. Alla crescita dei passeggeri è corrisposto…

Pesca: 600 mila euro per riqualifica mercato ittico Sciacca

E’ stato notificato al Comune di Sciacca (Agrigento) il decreto di concessione di contributo pubblico di circa 626 mila euro relativo al progetto di “Riqualificazione del mercato ittico di Sciacca e fornitura di sistemi automatizzati e informatici per la vendita di prodotti ittici”. Lo rende noto il sindaco Francesca Valenti. Il decreto, a firma del dirigente del Dipartimento regionale della Pesca mediterranea Dario Cartabellotta, è stato già registrato dalla Corte dei Conti. Il finanziamento è stato concesso nell’ambito della misura 1.43 del Programma operativo Feamp 2014-2020. Per l’attuazione della misura, è stata prevista una dotazione complessiva di circa 9 milioni e mezzo di euro.

1 2 3 4 5 7

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.