Home / Pesca / Bando ISI 2018 INAIL: In Sicilia attribuito per la prima volta al settore della Pesca il bonus

Bando ISI 2018 INAIL: In Sicilia attribuito per la prima volta al settore della Pesca il bonus

Anche quest’anno l’Inail si appresta ad emanare il Bando ISI con cui assegna incentivi a fondo perduto a quelle imprese che presentano progetti per la realizzazione di interventi finalizzati a migliorare le condizioni di salubrità e sicurezza sui luoghi di lavoro. La procedura d’attuazione prevede l’istruttoria delle agevolazioni secondo l’ordine cronologico di presentazione delle istanze, nonché la definizione di soglie di ammissibilità pari a 120 punti da raggiungere attraverso parametri che concorrono a determinare il punteggio. Tra i più importanti parametri vi è quello del bonus regionale che vale 5 punti, da attribuire esclusivamente ai progetti presentati dalle imprese che rientrano nei settori produttivi individuati come particolarmente rischiosi da ogni Coordinamento Regionale dei Comitati Consultivi Provinciali Inail. “Quest’anno abbiamo assegnato il bonus al settore pesca e acquacoltura” dichiara al termine della Seduta appositamente convocata Michelangelo Ingrassia, Presidente del Comitato Provinciale Inail Palermo, che aggiunge: “è la prima volta che viene individuato questo settore ed è stato fatto perché abbiamo riscontrato che nel settore pesca l’indice di rischiosità relativo alla gravità è passato da zero gradi del 2017 a ben 33,3 gradi percentuali. Necessario dunque incoraggiare la prevenzione”. L’altro settore individuato per il bonus in Sicilia è quello dei trasporti terrestri e dei trasporti mediante condotta. Sul punto è intervenuta Katia Maniglia, Presidente del Comitato Provinciale Inail Caltanissetta, che ha dichiarato: “si tratta di un settore particolarmente rischioso, come confermano le statistiche sugli incidenti in itinere e la numerosità degli incidenti stradali”. Ora si attende l’emanazione del Bando. “Ci auguriamo”, conclude Ingrassia, “che gli imprenditori di questo settore sappiano approfittare di questa occasione e che le rappresentanze sindacali incoraggino a progettare gli interventi e usufruire delle risorse messe a disposizione dall’Inail”.