Catania: esercitazione della Guardia Costiera sulla “Ro-Ro Jolly Palladio”

Testare le capacità di interazione fra una nave mercantile e i mezzi della Guardia Costiera in casi di emergenza in mare, come il soccorso all’equipaggio o in casi di necessità di urgente evacuazione medica. E’ stato l’obiettivo delle esercitazioni di aero-soccorso in mare condotte e coordinate dalla Guardia Costiera di Catania e a cui hanno preso parte la nave Ro-Ro Jolly Palladio, di proprietà della Compagnia Ignazio Messina & C. S.p.A di Genova, e un elicottero della Base Aeromobili della Guardia Costiera catanese.

L’esercitazione, iniziata alle 10.25, si è conclusa con successo alle ore 10.45, un aero-soccorritore è stato calato dall’elicottero con il verricello in un’area appositamente dedicata della nave, comandata dal Capitano Marco Piccioli.
La nave Jolly Palladio (ultima nata della flotta Jolly entrata in servizio nel giugno 2015, certificata Green Plus grazie ai sofisticati impianti antinquinamento di cui è dotata), che aveva continuato a procedere alla velocità di 17 nodi, ha proseguito regolarmente la navigazione verso il porto di Napoli.

La nave è impiegata dalla Compagnia Ignazio Messina Spa in un servizio regolare di linea tra i porti mediterranei di Spagna, Francia e Italia e i porti del Golfo Persico; dispone di una capacità di carico di circa 3000 contenitori, ed è in grado, grazie alla speciale rampa di poppa, di accogliere carichi speciali superiori a 350 tonnellate; l’esercitazione si è svolta mentre l’unità della compagnia genovese era in navigazione da Port Said a Napoli.

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...