Caronte_Skin_30.6

Coronavirus: lo stop del traffico marittimo ripopola i mari

Con l’emergenza coronavirus e il fermo prolungato di buona parte del traffico marittimo nell’Adriatico e nel Mediterraneo sono aumentati gli avvistamenti di specie marine in aree in cui prima era quasi impossibile vedere.

A dare il via libera alla fauna marina, oltre al calo del traffico marittimo anche una forte stabilità delle acque. Una situazione simile prima d’ora si era riscontrata in modo più prolungato solo durante la seconda guerra mondiale.

Se tali condizioni dovessero persistere anche durante la fase 2, registrando quindi un minor impatto dell’uomo sull’ambiente, si potrebbero avvistare anche specie quasi scomparse.

Intanto, manca poco al 4 maggio. In alcuni comuni sono state attivate azioni di bonifica e pulizia delle spiagge e, con la recente ordinanza del Governatore della Sicilia, Nello Musumeci, agli stabilimenti balneari è stata consentita l’attività di manutenzione, montaggio e allestimento degli spazzi attrezzati.

A breve si avranno le direttive complete.

 

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...