Frane, a Marettimo pronti a partire i lavori in contrada Chiappera

«Pronti a partire a Marettimo i lavori per mettere in sicurezza contrada Chiappera». Ad annunciarlo il presidente della Regione Nello Musumeci, a capo della Struttura contro il dissesto idrogeologico, che ha pianificato e finanziato l’intervento.

«L’obiettivo – spiega il governatore siciliano – è garantire quanto più possibile l’incolumità delle persone e tutelare allo stesso tempo le abitazioni e le infrastrutture presenti in una delle perle delle Egadi, restituendo così la piena e sicura fruibilità di un sito di incomparabile bellezza, meta turistica a forte vocazione naturalistica».

A eseguire le opere sarà la Cospef srl di Genova. L’area in questione si trova a sud del centro abitato, in una zona che ha la massima classificazione di rischio, delimitata a valle dalla scogliera e dalla strada litoranea e, a nord, da pizzo Semaforo.

Su questo ripido versante, che si estende per oltre cento metri e che si presenta fortemente instabile a causa dei movimenti franosi che si sono registrati negli anni, il pericolo di caduta di porzioni di roccia e il rotolamento dei blocchi è quanto mai concreto: le violente mareggiate e i forti sbalzi climatici hanno di fatto aggravato la situazione ed è proprio per questo che la tempistica di intervento risulta ancor di più appropriata.

Per risolvere le criticità esistenti si procederà con il disgaggio dei massi in precario equilibrio e dalla significativa volumetria e con la collocazione di reti di contenimento ancorate con funi di acciaio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti anche...