Lidi e imprese marittime, tavolo fra Assessorato e associazioni di settore

Un comunicato della Regione Siciliana fa sapere che il 7 giugno si aprirà un nuovo tavolo tra assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente e associazioni del comparto di lidi e imprese marittime.

L’annuncio è stato dato – recita il comunicato – al termine dell’incontro a Palazzo Orléans tra l’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, Toto Cordaro, e le associazioni di categoria più rappresentative: Fiba Confesercenti, Sib Confcommercio, Assobalneari Confindustria Sicilia, Cna Balneari Sicilia e Oasi Confartigianato”.

L’invito – continua la nota – era partito a metà aprile dalle associazioni maggiormente rappresentative di lidi e imprese del turismo balneare, che, preoccupate dagli effetti della pandemia sulla prossima stagione, avevano consegnato un documento programmatico con i nodi fondamentali da affrontare“.

Il governo Musumeci ha voluto avviare la costituzione di un tavolo tecnico permanente per affrontare tutte le criticità sul tappeto: dall’iter già avviato per il mantenimento in vita delle concessioni demaniali marittime fino al 2033 ai provvedimenti inseriti nella Finanziaria del 2021, che modificano l’intervento sul tema del rilascio delle nuove concessioni e degli ampliamenti.

Stiamo lavorando per semplificare e armonizzare le regole che disciplinano le concessioni demaniali sottolinea l’assessore Cordaro,  come riporta il comunicato – Sono convinto che un tavolo permanente di raccordo con chi rappresenta le imprese balneari può essere lo strumento giusto per fare prima e meglio. Dalla pandemia e dai suoi effetti nefasti per l’economia si può uscire solo attraverso una sana concertazione con le parti sociali”.

© Riproduzione Riservata
la rosa sul mare

Potrebbero interessarti anche...