Caronte_Skin_30.6

Guardia Costiera, al via l’operazione denominata “Mare Sicuro 2022”

Anche per il 2022, con l’arrivo della stagione estiva, il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera sarà impegnato nell’operazione denominata “Mare Sicuro 2022”, con l’incremento capillare delle attività di vigilanza e controllo lungo le coste dei comuni rivieraschi riservate alla balneazione e soprattutto in mare sui tratti più sensibili all’impatto ambientale.

In considerazione della consistente presenza di cittadini che si riversano sulle spiagge ed in mare, con l’avvio di questa campagna dal 18 giugno al 18 settembre, nell’ambito delle proprie capacità operative, la “Guardia costiera della Sicilia Orientale”, con l’impiego delle donne e degli uomini delle Capitanerie di porto, lungo gli oltre 650 Km di coste di giurisdizione della Direzione Marittima di Catania, con una consistente ed efficace attività preventiva, mira ad assicurare lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività “ludico ricreative” e “commerciali” ed, in particolare, promuovere nei confronti dei fruitori la cultura del mare, la sicurezza della navigazione, la salvaguardia della vita umana in mare e la tutela dell’ecosistema e della biodiversità marina.

L’operazione, illustrata lo scorso 18 giugno, dal Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di porto, Ammiraglio Ispettore Capo Nicola CARLONE, ha avuto come “focus” la prevenzione, chiave di volta per ridurre le situazioni di pericolo in mare, soprattutto nei confronti dei più giovani, con lo scopo di diffondere una maggiore consapevolezza dell’importanza di comportamenti responsabili.

Nella stagione estiva appena iniziata, sono stati già diversi i soccorsi che la Guardia costiera ha prestato a decine di diportisti – molti dei quali evitabili se si fossero tenuti comportamenti più responsabili.

Obiettivi

Lo scopo principale dell’operazione è quello di perseguire gli obiettivi di sicurezza e tutela dei bagnanti, intensificando la vigilanza sul rispetto del divieto di navigazione della unità navali nelle aree riservate alla balneazione, sul regolare svolgimento delle attività subacquee sportive degli esercenti e dei centri “diving”, sui divieti e limiti dei piccoli natanti utilizzati per le attività ricreative o sportive, come surf, windsurf, e kitesurf, ed in generale su tutte le norme di sicurezza della navigazione per le unità da diporto.

In particolare, verrà rivolta al contrasto dell’illegale uso commerciale delle unità da diporto, alla regolare fruizione del pubblico demanio marittimo e degli specchi acquei antistanti, alla salvaguardia dell’ambiente costiero, con attività mirate di prevenzione dell’inquinamento marino e delle aree marine protette, rafforzando la presenza dei militari della Guardia costiera all’interno delle stesse A.M.P.

Campagna bollini blu 2022

In materia di sicurezza della navigazione della nautica da diporto, anche per la corrente stagione estiva, il Corpo delle Capitanerie di porto ha lanciato la CAMPAGNA BOLLINI BLU 2022, per la razionalizzazione delle attività di controllo delle dotazioni e dei documenti di bordo sulle unità da diporto.

Per questo, nel solco della proficua esperienza maturata negli scorsi anni, è stata riproposta – fino al 30 settembre 2022 – l’iniziativa del “bollino blu”, comprese le unità da diporto ad uso commerciale, sia in navigazione che in banchina.

Tutela Ambientale e APP # PlasticFreeGC

Riguardo l’ambiente marino e costiero, al fine della prevenzione dall’inquinamento, verranno attenzionate le Aree Marine protette.

Inoltre, sarà possibile monitorate e localizzare le specie marine tutelate di non abituale avvistamento (cetacei, tartarughe, squali, etc.), a cui tutti i cittadini possono contribuire, segnalando velocemente gli “avvistamenti” attraverso l’APP “PlasticFreeGC”, disponibile su tutti gli App Store.

Campagna di comunicazione “1530”

Numero per le emergenze in mare“1530”, attivo tutti i giorni 24h su 24h consente idi contattare tempestivamente la Guardia Costiera, che è in grado di fornire soccorso e assistenza in qualsiasi situazione di emergenza o di pericolo in mare. A questo numero, si aggiunge il Numero unico delle emergenze – 112, ad oggi già attivo per le emergenze in mare anche nella Regione Siciliana.

Attività della Guardia costiera in Sicilia Orientale

Le coste saranno sorvegliate giornalmente per garantire la sicurezza in mare con il dispositivo aeronavale dislocato nei porti della Sicilia Orientale, da Santo Stefano di Camastra (Messina) a Scoglitti (Ragusa) e la Base Aerea della Guardia Costiera di Catania Fontanarossa, equipaggiati con personale specializzato nel soccorso aeromarittimo.

Lungo le spiagge ed i litorali costieri diverse pattuglie di militari della Guardia Costiera verificheranno le buone pratiche di sicurezza negli ambiti di interesse del Corpo delle Capitanerie di porto.

Per le avvertenze previste dalle vigenti ordinanze di sicurezza balneare degli Uffici Circondariali marittimi del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia costiera, territorialmente competenti e dipendenti dalla Direzione marittima di Catania, si raccomanda la presa visione sui rispettivi siti istituzionali.

Ordinanza Balneare per la Capitaneria di porto di Catania:

http://www.guardiacostiera.gov.it/catania/Documents/Ordinanza%20balneare%202022.pdf

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...