Marecamp, presentata a Catania la “Settimana del mare” | FOTO

  • Mare camp
  • Mare camp
  • Mare camp
  • Mare camp
  • Mare camp

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

MareCamp ha presentato la “Settimana del Mare”. L’evento organizzato dall’ente catanese che si svolgerà dal pomeriggio del 21 settembre, fino a domenica 27, e finanziato da Coop Alleanza 3.0 e dall’ERSU di Catania, ha visto tanti ospiti intervenire durante la presentazione di questa mattina.

A prendere la parola sono stati i protagonisti e promotori di questo progetto insieme a MareCamp, i quali hanno spiegato al pubblico, accorso numeroso, le motivazioni e i perché è doveroso finanziare questo progetto.

Dopo una breve presentazione in conferenza stampa di ciò che avverrà in questi giorni, il primo a prendere la parola è stato il professore Salvo Cannizzarodocente di geografia culturale, e delegato attività culturali dell’Ersu Catania. Queste le sue parole: “Intanto vorrei ringraziare questa associazione e il presidente che la rappresenta perché avendo un minimo di competenza in questo ambito e insegnando geografia culturale e geografia del paesaggio e dell’ambiente, è bello vedere questo genere di iniziative dove vengono presentati vari eventi fra cui workshop, seminari e altro. Io voglio incoraggiare i ragazzi a partecipare a questi eventi perché il mare è un bene di tutti e qui spesso ci dimentichiamo che per noi è una risorsa che non siamo capaci di tutelare. Proprio per questo è giusto che anche i ragazzi partecipino a queste iniziative per rendersi conto del bene che dobbiamo proteggere”.

Successivamente è intervenuta Giulia Tassone, in rappresentanza della Guardia Costiera di Catania“Vi porgo i saluti dell’ammiraglio che per motivi personali ha delegato me ad essere qui presente con voi. È fondamentale investire nell’ambiente e quando si parla proprio di quest’ultimo la Guardia Costiera non può non essere presente per dare il proprio supporto, in questo caso a MareCamp. Noi li vogliamo ringraziare e vi raccomandiamo di prendere sul serio la tutela del mare per il nostro ed il vostro territorio”. 

A seguire ha parlato la professoressa Venera Ferlitopresidente del corso di laurea in Scienze Ambientali e Naturali (Unict): “Stiamo collaborando e abbiamo collaborato con MareCamp perché il nostro corso di laurea si abbina perfettamente con il loro lavoro. Infatti molti dei nostri ragazzi svolgono il loro tirocinio con MareCamp e spesso in sede di laurea ci siamo ritrovati ad avere studenti che hanno preparato degli elaborati sul mare e sulla tutela di esso dopo questa bella esperienza formativa con quest’associazione. Ci rende orgogliosi vedere dei giovani che scelgono di studiare per la magistrale in percorsi specifici sulla salvaguardia e sulla tutela dell’ambiente, marino in particolare.”. 

Marecamp 2Infatti, è proprio il direttore dell’Area Marina Protetta “Isole Ciclopi”, Riccardo M. Strada a parlare ai presenti in conferenza stampa subito dopo l’intervento della docente Ferlito: “Sono felice di essere qua, oggi è il mio primo giorno di lavoro ed ho subito iniziato nel migliore dei modi con questa bella associazione che si occupa di fare del bene per il nostro territorio. C’è tantissimo lavoro da fare e ci sono tantissime cose da scoprire. Credo che avere un’area marina protetta sia motivo di orgoglio ma vuol dire pure che essa debba essere tutelata e che tutti dobbiamo fare la nostra parte per far sì che venga conservata nel migliore dei modi. Non è un grande acquario ma qualcosa che tutti devono proteggere. Il mare non ha confini, è di tutti e proprio perché è un bene comune ne dobbiamo avere rispetto”. 

Successivamente è stata Sonia D’Arrigopresidente della zona soci Sicilia Sud Est Coop Alleanza 3.0, a rilasciare le proprie dichiarazioni: “Supportare progetti in cui protagoniste sono le giovani generazioni è sempre gratificante per noi di Coop Alleanza 3.0: una cooperativa di consumatori che mira a obiettivi precisi come il benessere e la crescita culturale delle comunità e dei territori in cui opera, in linea con gli obiettivi della Agenda 2030. Tante sono le iniziative sociali, culturali e di sensibilizzazione messe in atto, come la promozione del consumo consapevole attraverso laboratori e animazioni nelle scuole o le numerose raccolte alimentari da destinare a chi ne ha bisogno, evitando sprechi e un negativo impatto ambientale.  L’ impegno sul territorio si è concretizzato anche con la campagna Io Si che ha visto la realizzazione di diversi progetti per la salvaguardia dei mari e delle aree interne, sostenuti come le altre iniziative ambientali grazie alla vendita dei prodotti della linea biologica Viviverde. Rivolgo ai volontari di MareCamp un plauso per il lavoro svolto e per le continue sfide che intraprendono. Da parte di Coop Alleanza 3.0 la volontà di poter continuare anche in futuro questa collaborazione avviata già da qualche anno.”. 

A ragionare sull’argomento anche Giuseppe La Rosadel dipartimento Pesca Mediterranea della Regione Sicilia“Ringraziamo anche noi MareCamp per il lavoro che ha svolto e che sta svolgendo in questi anni. Noi abbiamo messo in atto diverse misure per la salvaguardia della pesca e del nostro territorio. Abbiamo tanti progetti soprattutto per la rimozione della plastica dove stiamo cercando di dettare delle linee guida per i pescatori in modo da tenere i nostri fondali puliti, soprattutto con l’aiuto di chi li vive tutti i giorni”. 

 Ovviamente non è mancato l’intervento di Dario Garofalo, Presidente Mare Camp: “Ci tengo a ringraziare tutti i soci presenti qua e tutti coloro che ci stanno aiutando perché siamo un’associazione di volontariato animata dalla propria passione per il mare. Riusciamo in cose che sono semplicissime ma al quale nessuno pensa; il nostro mare è sconosciuto per molti e in una città affacciata sul mare come la nostra è qualcosa di incredibile. Vogliamo vivere il nostro mare, che faccia parte della nostra città e dobbiamo prendere possesso del nostro territorio. Senza l’aiuto dei nostri volontari poi, non avremmo potuto far nulla e di questo li ringrazio”. 

Clara Monaco, responsabile scientifico del progetto Dolphin Watching and Conservation in the Gulf of Catania“MareCamp è una squadra di volontari, ognuno con la sua specialità, e quando siamo supportati da enti come Coop e ERSU ne siamo molto grati perché ci permettono di portare avanti idee altrimenti difficilmente realizzabili con la sola passione. Il progetto Il Mare che Vogliamo si occupa prevalentemente di far conoscere il mare ad ogni cittadino perché soltanto con la conoscenza delle risorse marine esistenti si può prendere coscienza dell’ambiente in cui viviamo e agire per la sua tutela”.

Prima di passare alle premiazioni dei vincitori, sono intervenuti gli assessori del Comune di Catania Sergio Parisi (assessore allo Sport) Michele Cristaldi (assessore per la tutela e benessere degli animali, Mare e Periferie) ed infine Vincenzo Falzone, delegato provinciale del Coni Catania, i quali hanno sostenuto la causa portata avanti dall’associazione MareCamp.

Al termine degli interventi dei promotori e finanziatori della “Settimana del Mare”, sono stati premiati anche i vincitori del secondo concorso “Il Mare che vogliamo”, i quali parteciperanno in questi giorni all’uscita di monitoraggio e alla pulizia in mare organizzata da MareCamp.

© Riproduzione Riservata
banner telegram

Potrebbero interessarti anche...