Marevivo, cresce la rete delle “Scuole Plastic Free per un futuro sostenibile”

Si è concluso il 25 gennaio il percorso formativo che ha coinvolto, tra Sciacca e Menfi (AG),per l’intera settimana i tre plessi dell’Istituto Superiore Don Michele Arena ed è culminato nell’adesione proprio del plesso di Menfi alla rete delle “Scuole Plastic Free per un Futuro Sostenibile”, compagine ideata nel 2019 dall’associazione ambientalista Marevivo.

La provincia agrigentina con le sue innumerevoli località ricche di storia, cultura e natura ha deciso di dare una svolta alle emergenze ambientali, sostenendo la formazione deipropri giovani preparandoli a diventare cittadini più attivi e responsabili.

Marevivo insieme al dirigente e al corpo insegnante di Menfi ha organizzato un seminario di educazione ambientale con all’ordine del giorno gli argomenti di grande attualità, che abbracciano i temi dei cambiamenti climatici, dell’inquinamento delle acque e delle minacce che incombono sulla biodiversità e sul territorio.

In una cittadina produttiva e ricca di storia, nota per le bellissime spiagge e il mare pulito, in un momento che vede i giovani di tutto il mondo scendere in piazza per affermare il diritto al futuro, affidare di questo patrimonio ai nostri studenti è un dovere della scuola e un proposito dal quale non possiamo prescindere–  afferma il dirigente scolastico Calogero De Gregorio – così come educare ai valori dell’impegno e della cittadinanza attiva e operosa,  che miri   alla conoscenza e alla difesa del territorio in cui si è nati e cresciuti.

L’adesione alla rete comporta per il plesso dell’Istituto Don Michele Arena l’impegno ad eliminare l’uso della plastica e soprattutto il consumo da parte di studenti e del personale della scuola delle bottiglie d’acqua e di ogni altro prodotto il cui imballaggio investe l’ambientee sovraccarica la gestione dei rifiuti.

Agli studenti saranno omaggiate 100 borracce d’alluminio, dono che giunge dal deputato siciliano Matteo Mangiacavallo, nell’ambito dell’impegno che la compagine politica alla quale fa capo ha preso per contribuire all’educazione ambientale e alla promozione di stili di vita più sostenibili.

Un grande segno di responsabilità e voglia di cambiamento da parte della scuola e delle altre Istituzioni politiche sta nascendo in questi ultimi mesi nella provincia agrigentina  – dichiara Fabio Galluzzo, presidente di Marevivo Sicilia – riceviamo inviti da ogni parte della provincia, ma anche da parte di tutta la regione per portare in aula il dibattito sui grandi temi che oggi affliggono il nostro Pianeta e per guidare i giovani alla conoscenza di un  territorio che per le caratteristiche naturali che racchiude, manifesta un’unicità e un valore inestimabile. E siamo felici di accogliere le istanze, consapevoli che gli anni di lotta che hanno contraddistinto il lavoro e l’impegno di Marevivo oggi trovano la condivisione e il sostegno di una larga fascia della popolazione, e sappiamo che solo dalla condivisione e dalla corresponsabilità si potranno raggiungere modelli di vita più equilibrati, più orientati alla legalità, alla tutela e al rispetto dell’ambiente naturale.

Fitta l’agenda di Marevivo che nei prossimi mesi  e fino a conclusione dell’anno scolastico in corso, vedrà impegnati i suoi esperti e i volontari in quasi tutte le isole minori siciliane, ma anche nei capoluoghi di provincia e nei comuni più esposti al rischio d’inquinamento, mentre il numero delle scuole che aderiscono alla rete nazionale e bandiscono l’uso della plastica, ogni giorno aumenta sempre di più, rivelando una nuova presa di coscienza della comunità tesa a voler  assicurare ai giovani un futuro migliore  in termini di salute e disponibilità di risorse naturali.

banner telegram

Potrebbero interessarti anche...