Home / Nautica / Nautica, registro telematico in vigore dal 14 marzo: le perplessità di Assilea

Nautica, registro telematico in vigore dal 14 marzo: le perplessità di Assilea

Il sistema telematico centrale della nautica da diporto entrerà in vigore il 14 marzo prossimo. Ne da notizia Ucina Confindustria Nautica precisando che il Decreto Legislativo 14 dicembre 2018 n.152 che regola l’attuazione del sistema è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Lo schema di decreto era stato previsto dalla riforma del Codice della nautica in vigore dal 13 febbraio 2018. Il regolamento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale disciplina l’organizzazione e il funzionamento del Sistema telematico centrale della nautica da diporto regolamentando le modalità. In particolare, il sistema telematico introduce una radicale semplificazione e razionalizzazione in relazione alla modalità di tenuta dei registri di iscrizione delle unità da diporto, attualmente gestiti in formato cartaceo in ciascun circondario marittimo e che saranno completamente informatizzati. Ucina esprime soddisfazione per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto avvenuta “dopo tre anni impegnativi di lavoro svolto in sinergia con Assilea, Associazione italiana leasing, e Confarca”. “Un risultato importante – ha dichiarato Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica -, anche se dobbiamo registrare che le perplessità espresse dagli istituti finanziari, le agenzie nautiche e la stessa Amministrazione in ordine ad alcuni aspetti organizzativi non abbiano trovato ascolto”.

Soddisfazione ma anche qualche perplessità da parte di Assilea, l’associazione italiana leasing, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto contenente il regolamento per l’attuazione del Sistema telematico centrale della nautica da diporto. Il Regolamento, sottolinea Assilea in una nota, “disciplina l’organizzazione e il funzionamento del Sistema, uno strumento fondamentale per la semplificazione e la trasparenza della proprietà navale ed è un ulteriore passo avanti dopo le semplificazioni per le immatricolazioni delle unità in leasing introdotte con la riforma del Codice della Nautica, entrato in vigore lo scorso febbraio”. “La pubblicazione del decreto è un successo dell’impegno di Assilea in tutti i tavoli tecnici e delle sue capacità di relazione inter – associativa, in particolare con Ucina Confindustria Nautica – commenta il direttore dell’asssociazione Luigi Macchiola -. Per quanto riguarda l’attestazione dello stato giuridico delle unità, cogliamo tuttavia, con rammarico, che il governo non ha voluto accogliere alcune proposte avanzate dall’Associazione nell’interesse della trasparenza e quindi degli utenti”. Nell’ambito di Lease2019, la seconda edizione del Salone del leasing e del noleggio al via il 20 marzo a Milano presso il Sole24Ore, un focus specifico approfondirà il funzionamento del nuovo sistema.

Sviluppato, Gestito ed ottimizzato da Coffice s.r.l.