Caronte_Skin_30.6

Palermo, restituito alla città Ponte Ammiraglio. Samonà: “Importante testimonianza”

«Restituito alla Città di Palermo, dopo gli interventi di restauro durati pochi mesi, il Ponte dell’Ammiraglio, importante testimonianza, inserita nell’itinerario Unesco arabo-normanno. Un restauro che la città attendeva da anni e che è stato eseguito in tempi rapidi grazie alla Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Palermo». A dichiararlo l’Assessore ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana Alberto Samonà.

«I lavori, realizzati da due imprese siciliane, l’Ati Comes Giovanna di Catania e la Renova Restauri srl di Ragusa, per un importo netto di poco meno di 68mila euro, erano stati affidati nella scorsa primavera e oggi il Ponte è stato riaperto alla pubblica fruizione alla presenza mia e di Selima Giuliano, Soprintendente dei Beni culturali di Palermo, che ha diretto i lavori».

 

«I lavori hanno riguardato opere finalizzate alla conservazione del bene e alla pubblica incolumità, con interventi sia alle parti della struttura muraria in conci di calcarenite, che al ripristino della pavimentazione realizzata in ciottoli di fiume. Reinstallate anche le basole di Billiemi che erano state trafugate e una volta ritrovate erano state custodite in attesa della ricollocazione. Alcuni saggi eseguiti dai tecnici della Soprintendenza hanno consentito anche di individuare degli elementi sottostanti, ridisegnando l’originaria conformazione del Ponte dell’Ammiraglio e consentendo agli studiosi di completare la narrazione su questo monumento».

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...