Caronte_Skin_30.6

Ponte San Bartolomeo, governo Musumeci stanzia 1,2 milioni per interventi di ripristino

Il governo Musumeci nell’ultima riunione di Giunta ha stanziato 1,2 milioni di euro per gli interventi necessari a ristabilire la viabilità sulla strada statale 187, tra Castellammare del Golfo e Alcamo, a seguito del crollo del ponte San Bartolomeo causato dall’ultima ondata di maltempo.
 
«La messa a disposizione delle risorse finanziare da parte del governo della Regione Siciliana  – spiega l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano, che oggi a Castellammare, assieme all’assessore all’Agricoltura, Sviluppo rurale e Pesca mediterranea Toni Scilla, ha incontrato i primi cittadini dei centri interessati – è un passaggio fondamentale per arrivare alla prossima riunione con l’Anas, i sindaci, il Genio civile e militare e l’Autorità di bacino per fissare la road map per gli interventi di messa in sicurezza sull’alveo del fiume San Bartolomeo e la costruzione del collegamento provvisorio. Ringrazio – aggiunge Turano –  il collega assessore alle infrastrutture Marco Falcone per aver garantito questa risposta pronta alle comunità dì Alcamo e Castellammare del Golfo, ma anche per lo stanziamento di 250 mila euro per la sistemazione della strada di accesso al porto di Castellammare».
 
Le risorse stanziate dal governo Musumeci (1,2 milioni) si sommeranno al finanziamento di 800 mila euro da parte dell’Anas: serviranno per demolire il vecchio ponte San Bartolomeo e realizzare un attraversamento provvisorio. L’assessorato alle Infrastrutture ha inoltre previsto 300 mila euro per mettere in sicurezza il costone roccioso che dal fiume arriva a Castellammare del Golfo.
© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...