Home / Porti / Porti, Filt Cgil: “Istituzione Authority Stretto penalizza Gioia Tauro”

Porti, Filt Cgil: “Istituzione Authority Stretto penalizza Gioia Tauro”

“Un ennesimo strappo a danno del Mezzogiorno”. E’ quanto afferma il segretario nazionale della Filt Cgil Natale Colombo, “a seguito dell’istituzione, nel decreto legge fiscale, della 16^ Autorità di sistema portuale, quella dello Stretto, sotto la cui giurisdizione ci saranno i porti di Messina, Milazzo, Villa San Giovanni e Reggio di Calabria”. Per Colombo, “è un’operazione tutta politica, senza offrire risposte a un contesto sociale ed economico in grande difficoltà”. “Con scelte come questa – evidenzia il dirigente nazionale della Filt – per niente organiche al sistema Paese, si emargina ancora di più il resto del Meridione, a partire da Gioia Tauro con la sua vastissima area retroportuale che non trova ancora una sua dignitosa collocazione nello strategico scacchiere del Mediterraneo. Sarebbe ora – chiede Colombo – che il ministro Toninelli approfondisse anche il dossier sul porto di Gioia Tauro, prima che esploda in tutta la sua gravità e diventi, ancor di più, l’ennesima cattedrale nel deserto, nonostante gli ingenti investimenti pubblici posti in essere a favore del territorio e dell’occupazione, considerando la sua evidente e’ riconosciuta posizione strategica”.