Rostro delle Egadi a Marettimo, Li Vigni: “Celebrato evento eccezionale”

Un trasporto eccezionale e delicato quello che questa mattina è avvenuto dall’aeroporto militare di Trapani a Marettimo. Uno dei rostri recuperati nel mare delle Egadi, finora in deposito presso la Soprintendenza del mare, è stato trasferito al Castello di Punta Troia a Marettimo per essere esposto.

Il reperto bronzeo di importante valore storico-archeologico è stato trasportato con un elicottero HH139B dell’82° Centro Combat Sar dell’Aeronautica militare di Trapani-Birgi.

L’operazione, comprendente anche il trasporto in elicottero da trenta minuti, è stata molto delicata.

Il baule contenente il rostro è stato dapprima imbracato con un sacco-rete e agganciato alla pancia dell’elicottero e subito dopo trasportato in elicottero al Castello di Punta Troia. L’equipaggio dell’elicottero, in volo stazionario, ha poi provveduto a calare col verricello la cassa col rostro sulla terrazza del maniero.

Ad accogliere il reperto erano presenti Valeria Li Vigni, Soprintendente del Mare della Regione Siciliana, il  sindaco delle Egadi, Francesco Forgione; Vito Vaccaro, assessore comunale ai Trasporti, e Salvatore Livreri Console, direttore dell’Area Marina Protetta isole Egadi.

“Abbiamo celebrato un evento eccezionale, in un luogo meraviglioso, identitario per l’isola di Marettimo che sicuramente diventerà un museo fondamentale per l’arcipelago, collegato con il grande museo di Favignana e, si spera, presto, con quello di Levanzo”, ha detto il Soprintendente del mare Valeria Li Vigni Tusa, che ha assistito alle operazioni. 

fonte foto: pagina facebook Castello di Punta Troia

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...