Caronte_Skin_30.6

Shipping, Federagenti: “Più collaborazione nel comparto mare”

Una maggiore collaborazione nel mondo del mare, fra agenti marittimi e broker, ma anche fra porti vicini, all’insegna della sostenibilità, è la strada per creare maggiori opportunità per tutto il comparto marittimo.

E’ il tema portato avanti da Federagenti, la federazione delle associazioni degli agenti marittimi e dei broker italiani all’interno del General meeting, che si è svolto ad Anversa, di Fonasba, la federazione mondiale della categoria che ha designato Fulvio Carlini come presidente a partire dal 2024. “In Belgio è nato un nuovo mega porto frutto della fusione di fatto fra Anversa e Bruges – sottolinea Alessandro Santi, presidente di Federagenti – scali che anche storicamente sono stati sino a ieri competitors e rivali accesissimi e che ora si presentano sul mercato come un singolo porto, in grado di fornire risposte davvero competitive: e questi due porti sono separati da una distanza analoga a quella che separa Genova da Savona o Napoli da Salerno, scali italiani alla ricerca di una reale integrazione all’interno delle Autorità di sistema portuali”.

Non solo. “Anversa e Bruges – prosegue Santi – si sono impegnati in progetti comuni come quello delle pale eoliche, che forniscono ai due porti il 50% dell’energia necessaria per gru, forklifts e persino rimorchiatori”. E sul fronte della cattura del CO2 sta prendendo piede una collaborazione dei porti belgi con il porto di Rotterdam.

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...