Caronte_Skin_30.6

Spiagge a misura di bambino: in Sicilia 16 “bandiere verdi”

Balestrate (Palermo), Campobello di MazaraTre FontaneTorretta Granitola (Trapani), Casuzze – Punta secca – Caucana (Ragusa), Cefalù (Palermo), Giardini Naxos (Messina), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di LipariAcquacaldaCanneto (Messina), Marina di Ragusa, MarsalaSignorino (Trapani), Mondello (Palermo), Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (Agrigento), PozzalloPietre Nere, Raganzino (Ragusa), San Vito Lo Capo (Trapani), Scoglitti (Ragusa), Vendicari (Siracusa): sono le sedici località turistiche a misura di bambino che in Sicilia hanno ricevuto la “Bandiera verde” 2019, il vessillo assegnato da un’équipe di pediatri, guidati da Italo Farnetani, ai Comuni dotati di spiaggia sabbiosa e finissima, bassi fondali con acqua cristallina che consentono ai bambini di giocare in assoluta sicurezza, attrezzature dedicate ai più piccoli, spazi adeguati ed ampi tra gli ombrelloni, opportunità di svago e divertimento per i genitori, assistenti di spiaggia e la presenza nelle vicinanze di bar, ristoranti e locali capaci di rispondere alle varie esigenze dei bambini.

Il riconoscimento viene assegnato dal 2008: in dodici anni, con il contributo di 2.550 pediatri italiani ed europei, sono state selezionate le 142 spiagge in Italia e in Spagna più adatte ai bambini. La Calabria resta anche quest’anno la prima regione a misura di bambino con 18 bandiere, seguita da Sicilia e Sardegna con le loro 16; al terzo posto, con 13 bandiere si conferma la Puglia, seguita da Marche e Toscana con 11 bandiere. Al quinto posto l’Abruzzo con quota 10, insieme a Campania, Emilia Romagna e da quest’anno anche il Lazio. Il 28 giugno, presso il Comune di Praia a Mare (Cs), si terrà la cerimonia di consegna ai sindaci dei 142 Comuni della “Bandiera verde” 2019.

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...