Caronte_Skin_30.6

Trappeto, divieto di balneazione in due tratti di litorale

Il sindaco di Trappeto Santo Cosentino con una ordinanza ha disposto il divieto di balneabilità per due tratti del litorale: nella zona del porto di Trappeto per circa 300 metri e nella foce del fiume Nocella che sfocia nel mare di San Cataldo per oltre un chilometro. Queste due aree, secondo le analisi dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo, risultano non conformi per la balneazione a causa della presenza di una concentrazione di agenti inquinanti.

Sorta come povero villaggio di pescatori, Trappeto ha visto una rinascita culturale nel 1952 grazie all’opera di Danilo Dolci, che istituì il centro studi “Borgo di Dio” per incentivare la promozione civile e sociale del territorio nel rispetto delle tradizioni locali. Il villaggio di pescatori è stato scelto come location di film come “I cento passi” di Marco Tullio Giordana, “Per quel viaggio in Sicilia” di Egidio Termine e “La moglie più bella” di Damiano Damiani.

 

© Riproduzione Riservata

Potrebbero interessarti anche...