Trasporto green, armatori e IMO: “Intesa da 5 miliardi di dollari per velocizzare la decarbonizzazione”

l’industria marittima mondiale manifesta di accogliere con favore la decisione dell’IMO di considerare prendere in considerazione la proposta innovativa del settore marittimo globale per fornire collettivamente 5 miliardi di dollari per accelerare la ricerca e lo sviluppo a sostegno della sua decarbonizzazione.

I governi mondiali hanno concordato di prendere in considerazione ulteriormente il concetto di un programma da 5 miliardi di dollari, finanziato dall’IMO, finanziato dall’industria, che sarà condotto da un nuovo Consiglio internazionale per la ricerca e lo sviluppo marittimo (IMRB), per accelerare l’introduzione di tecnologie a zero emissioni per il trasporto marittimo. I governi hanno anche sollevato una serie di questioni legittime che l’IMO dovrà affrontare con attenzione.

I governi che partecipano al Comitato per la protezione dell’ambiente marino dell’IMO (MEPC) hanno contribuito in modo costruttivo alla proposta del settore di istituire l’IMRB. Ciò comprendeva importanti questioni relative alla governance e alla supervisione dell’IMO, alla necessità di tenere conto dell’impatto economico sugli Stati del contributo obbligatorio proposto per la R&S di 2 USD per tonnellata di combustibile marino e della necessità di affrontare gli interessi dei paesi meno sviluppati (LDC) e dei piccoli Stati in via di sviluppo delle isole (SIDS).

L’industria è ansiosa di collaborare con i governi per garantire che questa iniziativa venga attuata al più presto, con l’obiettivo di rendere operativo l’IMRB entro il 2023. Ogni progresso nella certezza tecnologica aumenta la certezza degli investimenti, riducendo il costo futuro della transizione verso combustibili e tecnologie a zero emissioni di carbonio e accelerando il ritmo con cui tale transizione può verificarsi. Con 5 miliardi di dollari di finanziamenti di base in un periodo di 10 anni, generati dai contributi del settore, l’IMRB creerà la certezza tecnologica e di investimento per stimolare innovatori, ingegneri, società energetiche, cantieri navali, istituzioni finanziarie e produttori di motori ad accelerare lo sforzo di R&S necessario per decarbonizzare il trasporto marittimo.

Gli obiettivi climatici dell’IMO 2050 possono essere raggiunti solo con l’accelerazione immediata dei combustibili e delle tecnologie a zero emissioni di carbonio. L’IMRB è un veicolo cruciale per guidare i progressi necessari per costruire un’industria del trasporto marittimo a zero emissioni di carbonio e i finanziamenti necessari possono essere forniti solo all’interno del quadro normativo globale dell’IMO.

L’industria riconosce la natura senza precedenti della sua proposta e le relative complessità e lavorerà per affrontare questo problema in modo che i governi possano portare avanti la sua offerta di 5 miliardi di dollari di finanziamenti per accelerare la R&S, per garantire l’innovazione tecnologica necessaria per effettuare la necessaria transizione a zero emissioni di carbonio entro la linea di tempo IMO 2050.

© Riproduzione Riservata
banner telegram

Potrebbero interessarti anche...